Balcani ieri, oggi… e domani? La Cisl ne parla in via Turri il primo dicembre alle 18. Dopo il recente viaggio della memoria della Cisl in Bosnia-Erzegovina, il sindacato promuove un nuovo momento di riflessione

Alle porte con l’Italia, la stabilità dei balcani è d’attualità anche per la tenuta della stessa Unione europea. Partire dal conflitto nei Balcani degli anni ’90 per coltivare la memoria e far sì che nessuna tragedia simile, come la guerra nata dalla dissoluzione della Jugoslavia, possa accadere di nuovo in Europa.  Con questo scopo,  il sindacato Cisl Emilia Centrale, in collaborazione con Iscos Emlia-Romagna e Campo Samarotto, ha organizzato una serata di dibattito, rivolta a tutta la cittadinanza, dal titolo “Balcani: ieri, oggi… domani?”  in programma venerdì primo dicembre, alle ore 18, nella sala Auditorium del centro congressi Simonazzi, in via Turri 55 a Reggio Emilia.

 

L’incontro, che vedrà come interlocutore principale Luca Leone, giornalista e scrittore, direttore editoriale di Infinito Edizioni di Formigine, sarà anche una occasione per raccontare con parole e immagini l’esperienza del recente viaggio della memoria della Cisl regionale e dell’Emilia Centrale, a cui hanno partecipato anche giovani di Campo Samarotto, nelle zone dei genocidi della penisola balcanica (Srebrenica, Višegrad),  durante il quale è stato possibile ascoltare numerose testimonianze di chi ha vissuto in prima persona le tragedie del conflitto.

 

Saranno presenti, inoltre, alcuni rappresentanti di E35 di Reggio Emilia, fondazione che si occupa di progetti di cooperazione internazionale e Serena Foracchia, assessora a Città internazionale, Diritti di cittadinanza, Città interculturale, che farà un breve intervento. Al termine della serata, verso le ore 20.30, sarà offerto un piccolo rinfresco.

 

 

 

2017-11-29T08:21:59+00:00