1 maggio“Più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni”. Sono le parole d’ordine del 1° Maggio 2016 scelte da Cgil, Cisl e Uil. Quest’anno la manifestazione nazionale si tiene a Genova, dove parleranno i tre segretari generali Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Ecco il programma delle manifestazioni a Modena e provincia.

A Modena il comizio è previsto alle 10.15 e sarà tenuto da Luigi Tollari, segretario generale Uil Modena e Reggio Emilia. Dopo il comizio si terrà il concerto degli studenti del liceo Sigonio, con brani intervallati da letture sui temi del lavoro, mentre i ragazzi del liceo artistico Venturi esporranno in piazza le loro opere dedicate al lavoro e daranno vita anche a un’esibizione estemporanea di pittura. Durante tutta la manifestazione avverrà la distribuzione di garofani, coccarde e palloncini colorati.

A Carpi la giornata si aprirà alle 7.30 con la tradizionale sveglia suonata dalla banda cittadina per le vie della città. Alle 9.30 ci sarà il ritrovo presso le sedi sindacali carpigiane, insieme ai manifestanti provenienti in bicicletta da Soliera (partenza alle 9 da piazza Lusvardi). Il corteo muoverà alle 10, accompagnato dalla banda cittadina, per arrivare in piazza Martiri dove alle 10 è previsto il comizio di Fausto Durante (responsabile politiche europee Cgil nazionale). Dopo il comizio si esibirà il coro delle Mondine di Novi di Modena che eseguirà alcuni brani della tradizione popolare italiana, tra cui “Son la mondina”, “Noi vogliamo l’uguaglianza”, “Bella ciao della mondina e del partigiano” e “Ignoranti senza scuole”. Il concerto è dedicato al 70 esimo anniversario del suffragio universale in Italia e del voto alle donne. In piazza Martiri saranno presenti i sindaci dell’Unione Terre d’Argine con i gonfaloni dei Comuni, gli stand delle associazioni di volontariato e laboratori creativi e di riciclo per bambini “I diritti naturali di bimbe e bimbi” a cura della cooperativa sociale Giravolta. Altre iniziative sono previste a Carpi nel pomeriggio. Nel cortile d’onore di Palazzo Pio alle 15 si terrà il concerto di primavera dei corpi bandistici uniti Città di Carpi e Bruno Lugli di Soliera. Diretti dai maestri Marco Corradi e Pietro Rustichelli, proporranno un itinerario alla scoperta di straordinari colori e sfaccettature timbriche, tra recenti composizioni originali per banda (Double Sound) e seducenti classici (Un americano a Parigi), passando per inediti paesaggi esotici (Yagi-Bushi, The Sphynx) senza dimenticare un omaggio alla nostre glorie internazionali (Carlo Rustichelli e Ennio Morricone). In piazza Martiri alle 17 ci sarà il concerto dei Gang, noto gruppo folk rock militante italiano che propone testi fortemente politicizzati e una particolare attenzione per il combat rock. L’apertura sarà di Fabrizio Tavernelli cantante, musicista, produttore, dj, esperto di contaminazione musicale aperto a qualsiasi influenza. In caso di maltempo il concerto si terrà al circolo Arci Kalinka. In serata (ore 20.30) al cinema Ariston di San Marino avverrà la proiezione unica a ingresso ridotto del film “Un posto sicuro” (drammatico-Italia 2015) di Francesco Ghiaccio con Marco D’Amore protagonista e sceneggiatore, Giorgio Colangeli e Matilde Gioli. È il film d’esordio di Ghiaccio e ricorda le vittime dell’Eternit di Casale Monferrato. Vengono ripercorse le tragiche vicende che hanno segnato la vita dell’Eternit, uno degli stabilimenti di produzione cemento-amianto più grandi d’Europa, al cui interno, alla fine degli anni Settanta, si fece strada la consapevolezza che le esalazioni dell’amianto provocavano letali tumori. Tutte le iniziative del 1° Maggio a Carpi godono del patrocinio del Comune e si avvalgono del contributo dell’Unione Terre d’Argine e di Abitcoop, coop Bilanciai, Cmb, Gulliver cooperativa sociale, Sinergas.

A Soliera ci sarà il tradizionale ritrovo alle 8.30 in piazza Lusvardi per recarsi in bicicletta a Carpi e prendere parte a corteo e comizio. Alle 15 ritornerà l’appuntamento consolidato da anni con la festa presso la casa protetta “Sandro Pertini”, organizzata dai sindacati pensionati di Cgil, Cisl e Uil e Cupla di Soliera/Campogalliano, con orchestra e rinfresco per tutti i partecipanti, ospiti, operatori, familiari e cittadini.

A Mirandola il 1° Maggio inizierà alle 9 con il ritrovo del corteo al centro anziani di via Mazzone, dove sarà offerta la colazione ai partecipanti. Dopo la sfilata per le vie cittadine, il corteo accompagnato dalle filarmoniche “Andreoli” e “Diazzi” confluirà in piazza Costituente, dove alle 10.30 è previsto il comizio di Carlo Preti (responsabile di zona Cisl Emilia Centrale).

A Finale Emilia si terrà nel pomeriggio (dalle 15 alle 19.30) in piazza Verdi il tradizionale concerto “1° Maggio in musica” con gruppi giovanili locali.

Nel pomeriggio (ore 17) concerto anche a San Possidonio in piazza Andreoli, con Krasì-Musiche dal Sud con un repertorio di pizzica, balkan music e folk rock salentino. Sarà in funzione lo stand gastronomico con gnocco fritto e frittelle.

A Castelfranco Emilia il concentramento del corteo comincerà alle 9.30 in piazza Aldo Moro. I partecipanti, accompagnati dalla banda cittadina, sfileranno insieme ai tradizionali mezzi agricoli e industriali delle associazioni di categoria in corso Martiri, in via Circondaria Nord e fino a piazza della Vittoria, dove alle 11 si terrà il comizio di Tania Scacchetti (segretaria generale Cgil Modena). Saranno presenti in piazza i sindaci e assessori del distretto.

A Vignola i lavoratori e mezzi meccanici si ritroveranno alle 9.30 nel piazzale di via Ballestri. Alle 10 il corteo sfilerà per le vie cittadine accompagnato dalla banda di Marano sul Panaro. Alle 10.30 nell’ex mercato ortofrutticolo di Vignola si terrà il comizio conclusivo di Maurizio Brighenti (responsabile di zona Cisl Emilia Centrale). Alla manifestazione saranno presenti i sindaci dell’Unione Terre di Castelli con il gonfalone. Prevista, come da tradizione, la distribuzione dei garofani rossi.

A Sassuolo la manifestazione si svolgerà in piazza Garibaldi, con il concentramento alle 9.30, concerto bandistico alle 10 e comizio alle 11 di Valentina Montorsi (coordinatrice Cgil Sassuolo). Durante la festa in piazza saranno distribuiti garofani e coccarde. Sono invitati alla manifestazione i sindaci di Sassuolo, Formigine, Fiorano e Maranello che presenzieranno con i gonfaloni dei Comuni.

A Pavullo autorità e cittadini si ritroveranno alle 9.30 in piazza Montecuccoli. Alle 10 è previsto il tradizionale omaggio ai caduti sul lavoro nelle miniere di Marcinelle (Belgio), con deposizione di fiori presso la lapide. Seguirà corteo fino a piazza Borelli, dove alle 10.30 parlerà Augusto Casagrandi (coordinatore Cgil del Frignano). Sarà presente la banda municipale.