Deve essere richiesto entro mercoledì prossimo 30 settembre il rimborso di abbonamenti e biglietti emessi da Trenitalia Tper e non usufruiti a causa del lockdown. Lo ricorda Adiconsum Emilia Centrale (associazione consumatori della Cisl), aggiungendo che i voucher di ristoro, qualora non utilizzati per l’acquisto di titoli ferroviari, su richiesta del possessore potranno essere rimborsati in denaro a partire da gennaio 2021. «Questa è una bella notizia, perché avevamo espresso alcune perplessità sulla scarsa flessibilità dello strumento “voucher” previsto dal decreto “Rilancio” – afferma Adele Chiara Cangini, responsabile Adiconsum Emilia Centrale – Basti pensare ad alcune categorie di persone che non

Adele Chiara Cangini, responsabile Adiconsum Emilia Centrale

utilizzeranno più il trasporto pubblico, per esempio gli studenti di quinta superiore, i lavoratori che hanno perso il posto di lavoro o che sono andati in pensione. È positivo che la Regione Emilia-Romagna accolga le richieste di maggiore flessibilità avanzate dalle associazioni dei consumatori e degli utenti ferroviari (Crufer), quantomeno per gli utenti Trenitalia Tper». Per quanto riguarda gli abbonamenti ferroviari a tariffa sovraregionale, la richiesta deve essere presentata a Trenitalia (e non a Tper) entro il 31 dicembre 2020. Adiconsum invita a prestare particolare attenzione alle modalità, che variano in base alla stazione di arrivo e quella di partenza. Se la stazione di arrivo si trova in Emilia-Romagna, la richiesta deve essere presentata alla Direzione regionale Trenitalia della stazione di partenza (es. Milano-Modena); se la stazione di partenza si trova in Emilia-Romagna, la richiesta deve essere presentata alla Direzione regionale Trenitalia della stazione di arrivo (es. Modena-Verona); se origine e destinazione si trovano rispettivamente in Lombardia ed Emilia-Romagna, la richiesta deve essere inoltrata a una delle Direzioni regionali/provinciali limitrofe. «Su questi abbonamenti regionali con applicazione tariffa sovraregionale abbiamo avanzato proposte alternative di semplificazione della procedura. Nel frattempo – conclude la responsabile Adiconsum Emilia Centrale – siamo a disposizione degli utenti per fornire informazioni e assistenza».