Il Comune di Reggio Emilia ha accolto la proposta nata ieri a Castelnovo Monti, durante l’assemblea unitaria dei pensionati dei sindacati Fnp Cisl, Spi Cgil e Uilp di consegnare il Primo Tricolore a Liliana Segre, la senatrice a vita, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti e, in questi giorni, vittima di minacce.

Lo si apprende da una nota Ansa, in cui si legge che il Comune di Reggio Emilia ha accolto positivamente la proposta dei sindacalisti.  “L’istituzione di una commissione contro l’odio proposta proprio dalla Segre è alla base di una società civile ed è a tutela dell’uguaglianza e della libertà delle persone, valori fondanti della nostra Costituzione”, avevano scritto stamane i sindacati. “Liliana Segre è un simbolo vivente e morale che non si discute – ha detto il sindaco Luca Vecchi all’Ansa -. Ci impegniamo a consegnare la copia del Primo Tricolore alla senatrice che inviteremo a Reggio Emilia. Vorremmo però organizzare un evento con lei protagonista per un momento di riflessione e condivisione, distaccato dunque dalle celebrazioni del 7 Gennaio”.