Telecomunicazioni ed energia, trasporti e risparmio, turismo e rifiuti. Sono le materie della scuola civica di formazione per i consumatori promossa dall’Adiconsum Emilia Centrale (associazione consumatori della Cisl). Adele Chiara Cangini, responsabile Adiconsum Cisl Emilia CentraleLe lezioni cominciano domani – venerdì 10 maggio – e si tengono dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17 nell’auditorium Romano Artioli (via Rainusso 56-58, Modena). Le sessioni successive sono in calendario venerdì 24 maggio e 7 giugno, negli stessi orari (9.30-12.30, 14-17). «Vogliamo aiutare i consumatori modenesi a essere più consapevoli e informati sui loro diritti – spiega la responsabile di Adiconsum Cisl Emilia Centrale Adele Chiara Cangini – L’iniziativa è rivolta a lavoratori e pensionati, iscritti e non iscritti Cisl, volontari, attivisti parrocchiali ecc., affinché siano in grado di fornire una prima assistenza e consulenza a colleghi e conoscenti alle prese con i classici problemi dei consumatori». Gli argomenti trattati dagli esperti Adiconsum variano dalla fatturazione a 28 giorni dei cellulari alle pay tv, dal mercato libero dell’energia alla disciplina dei bonus, dai diritti dei viaggiatori del trasporto aereo e ferroviario ai principali strumenti di risparmio e credito, dalla tariffazione puntuale dei rifiuti alle carte dei servizi. La scuola civica di formazione dei consumatori attivata a Modena fa parte di un progetto dell’Adiconsum Emilia-Romagna, che prevede iniziative analoghe in tutta la regione.