L’Enel aveva messo in guardia: attenzione, in questi giorni sta circolando una e-mail dal contenuto ingannevole che proviene da un indirizzo apparentemente riferito a una società del gruppo Enel. Il destinatario riceve una bolletta ed è invitato a cliccare un link che rimanda a un sito clone di truffatori informatici. Proprio quello che è successo a un cittadino modenese, il quale però non è caduto nella trappola e ha avvertito l’Adiconsum (associazione consumatori della Cisl).

M.M. ha ricevuto una e-mail da un mittente che si presenta come Enel Servizio Elettrico – Servizio di maggior tutela (una società del gruppo Enel che esiste davvero). La mail contiene il sollecito a pagare una bolletta riferita al bimestre maggio-giugno 2015 e che si è invitati a scaricare da un link. L’uomo, è insospettito, si è rivolto alla sede modenese di Adiconsum, dove gli è stato vivamente raccomandato di non aprire quel link. «Come ha comunicato nei giorni scorsi il gruppo Enel, queste e-mail non vengono inviate da Enel Energia né da Enel Distruzione né da altre società del gruppo o soggetti da esso incaricati – spiega la responsabile provinciale di Adiconsum Adele Chiara Cangini – Si tratta di un tentativo di raggiro simile a quelli più volte denunciati da altre aziende e istituti finanziari. Cliccando il link riportato, infatti, il cittadino si collega al sito ‘trappola’ dove viene invitato a scaricare una finta bolletta che in realtà contiene un virus informatico molto potente che blocca il contenuto del pc. L’obiettivo è chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati. Invitiamo, pertanto, chiunque riceva questo messaggio a non cliccare il link segnalato». L’associazione consumatori della Cisl ricorda che le procedure Enel non prevedono in alcun caso la richiesta di fornire o verificare dati bancari e/o codici personali attraverso link esterni. «Invitiamo i cittadini che dovessero ricevere questo tipo di e-mail a segnalare l’accaduto alla nostra associazione oppure ai Punti Enel distribuiti sul territorio (www.enelenergia.it/mercato/libero/it-IT/punto_enel). La segnalazione – conclude la responsabile provinciale di Adiconsum – può essere fatta anche chiamando il numero verde di Enel Energia 800 900 860».