Accordo per la stabilizzazione dei precari in Aimag, la multiutility dell’ambiente-gas-acqua-elettricità del bacino di Carpi-Mirandola. L’hanno firmato unitariamente i sindacati di categoria Femca Cisl Emilia Centrale, Fit Cisl Emilia-Romagna, Fp Cgil Modena, Nidil Cgil Modena, Filctem Cgil Modena e Uil trasporti Modena. L’accordo, di durata triennale (2019-2021), riguarda il personale attualmente in somministrazione nei settori gas, acqua, elettrico e rifiuti. L’intesa prevede che, partire dal 2019, ogni a

La sede di Aimag a Mirandola

nno almeno il 10% del personale precario venga stabilizzato con contratti a tempo indeterminato; i sindacati possono chiedere un aumento di questa quota in base all’andamento aziendale e agli investimenti finalizzati a erogare nuovi servizi ai cittadini. Attualmente sono circa 50 (su un totale di oltre 400 addetti) le persone con contratto a termine in Aimag. Le organizzazioni sindacali hanno voluto dare una risposta ai lavoratori del gruppo che oggi vivono nell’incertezza di una stabilità occupazionale. L’accordo è frutto della stretta collaborazione tra categorie differenti che lavorano all’interno della medesima azienda, in un’ottica di contrattazione inclusiva e lavoro di filiera.