Altri 30  tablet donati dalla Cisl all’Ausl. Prosegue la raccolta fondi del sindacato, ‘Distanti ma connessi’, nel segno della solidarietà verso i pazienti ammalati di Coronavirus che hanno difficoltà a comunicare con i propri famigliari. Giovedì il segretario generale della Cisl Funzione Pubblica Emilia Centrale, Fabio Bertoia ha consegnato altri 30 device

al direttore sanitario dell’Ausl, la dottoressa Cristina Marchesi, al direttore sanitario del Santa Maria, il dottor Giorgio Mazzi, al direttore delle Professioni Sanitarie per la rete integrata assistenziale-clinica, la dottoressa Roberta Riccò e alla responsabile per la formazione delle professioni sanitarie, dottoressa Angela Saffioti.

“Ringraziamo ancora una volta tutti i nostri iscritti e simpatizzanti – dichiara Bertoia – che nel proprio piccolo hanno scelto di donare una piccola o grande somma. Ma ci teniamo anche a ringraziare Giuseppe Isilibech e tutto il suo staff di Technoworld che da subito hanno abbracciato con entusiasmo questa iniziativa che mette in contatto, ancora una volta, il mondo sanitario e quello dell’informatica”.

La raccolta fondi della Cisl, ‘Distanti ma connessi’, ha l’obiettivo di fornire degli strumenti tecnologici adeguati, dei tablet, affinché tutti i pazienti possano rimanere in contatto con i propri famigliari attraverso video chiamate o chat.

L’iniziativa è in collaborazione con l’Ausl di Reggio Emilia e per partecipare è possibile effettuare una tua donazione sul conto corrente dedicato “IBAN IT94Q0503412807000000012436” (Banco Bpm BSGSP – Agenzia 7 – Reggio Emilia).