«Giovani e anziani possono lavorare assieme e non essere visti in contrapposizione: siamo tutti cittadini». Ne è convinto Adelmo Lasagni, segretario generale del sindacato pensionati Fnp-Cisl Emilia Centrale (45mila iscritti), che ha riunito oggi a Modena centinaia di pensionati modenesi e reggiani per l’assemblea organizzativa e programmatica.

«In campo mettiamo la formazione per i sindacalisti del domani – aggiunge Lasagni – ma anche le proposte per un patto fra le generazioni. Tra queste l’introduzione del lavoro part time in uscita per i lavoratori anziani, per fare entrare al lavoro gli stessi giovani che così eseguirebbero il necessario affiancamento. Senza averne un danno pensionistico. Questo tema dei giovani lo ricolleghiamo al ripensare alle pensioni del futuro dato che l’attuale sistema contributivo secco creerà a breve nuove fasce di povertà». È per questo che il 9 e il 10 ottobre la Fnp-Cisl organizza a Bologna un’occasione di incontro tra anziani e giovani: il “Festival delle Generazioni”. L’obiettivo della Fnp-Cisl Emilia Centrale è ssere più vicini alle persone. Previdenza e questione sociale, meccanismo di rivalutazione delle pensioni (anche a tutela dei giovani), la richiesta di una legge quadro per la non autosufficienza, correzione del sistema dei ticket (che penalizza chi non ha risorse). Di questi temi ha parlato Attilio Rimoldi, componente della segreteria nazionale Fnp-Cisl. La discussione ha riguardato anche l’interno della Fnp: maggiore presenza sul territorio, ruolo delle donne (52 per cento degli iscritti) e dei volontari, i servizi per le fasce più deboli. I Responsabili locali sindacali (Rls) riuniti chiedono e si propongono per il rafforzamento sul territorio, con operatori sociali e delegati comunali. Una presenza da protagonisti sul territorio, offrendo in cambio una crescente formazione. I pensionati richiedono una stretta collaborazione e sinergia con i servizi offerti da Caaf, Inas ecc. All’assemblea organizzativa, presieduta da Lidia Giombini e arricchita da oltre trenta interventi, hanno portato il loro contributo anche Loris Cavalletti (segretario Fnp-Cisl Emilia-Romagna), Luciano Semper e Sergio Davoli (segretari organizzativi Fnp-Cisl Emilia Centrale), Luigi Belluzzi (segretario aggiunto Fnp-Cisl Emilia Centrale), William Ballotta (segretario generale Cisl Emilia Centrale) e Margherita Salvioli Mariani (segretaria generale aggiunta Cisl Emilia Centrale).