«Domani facciamo una bella festa, il modo migliore per reagire dopo quanto accaduto a Modena il 25 aprile». Lo dice il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta annunciando il programma delle celebrazioni per il 1° Maggio organizzate da Cgil Cisl Uil.

William Ballotta, segretario generale Cisl Emilia Centrale

«Anche Modena ha il suo Concertone del 1° Maggio, che vede protagonisti gli studenti, cioè il nostro presente e futuro – sottolinea Ballotta – Domani giovani e famiglie, lavoratori e pensionati, con o senza bandiere sindacali, manifestano in modo allegro e pacifico per chiedere un’Europa del lavoro, della solidarietà e della crescita. Canteremo e balleremo insieme, il modo migliore per rispondere al pessimo spettacolo andato in scena giovedì scorso 25 aprile nel centro storico di Modena. Perché tutti hanno il diritto di manifestare ed esprimere le proprie idee, ma nessuno – conclude il segretario generale della Cisl Emilia Centrale – può farlo imbrattando o danneggiando anche una sola pietra».
Nella mattinata di domani – mercoledì 1 maggio – dirigenti, delegati e attivisti sindacali modenesi partecipano alla manifestazione nazionale, che si tiene a Bologna alla presenza dei segretari generali di Cgil Maurizio Landini, Cisl Annamaria Furlan e Uil Carmelo Barbagallo. A Modena città il 1° maggio viene festeggiato il pomeriggio. Si comincia con la Wind Band del liceo musicale Sigonio, che alle 16 parte da piazzale San Giorgio suonando una marcia musicale che attraversa le vie del centro storico fino a raggiungere piazza Grande. Intorno alle 16.30 parla il segretario generale Uil Modena e Reggio Emilia Luigi Tollari. Segue il concerto dell’orchestra del triennio del liceo musicale Sigonio, inframezzato da letture di testi di Alda Merini e Umberto Saba a opera degli studenti del liceo scientifico Tassoni.