«Nessuna spaccatura su Italpizza, anzi siamo impegnati a tutti i livelli affinché l’azienda confermi l’investimento annunciato, aumenti l’occupazione e migliori, attraverso la trattativa sindacale, le condizioni contrattuali e normative dei lavoratori». Lo afferma il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta William Ballotta, segretario generale Cisl Emilia Centralesmentendo le interpretazioni giornalistiche apparse dopo il comunicato stampa diffuso ieri da Fai e Fisascat sul contratto applicato ai dipendenti delle cooperative che hanno in appalto parte delle lavorazioni. «Per noi è fondamentale andare avanti con l’investimento da 25 milioni di euro per realizzare il polo logistico Italpizza a San Donnino, che produrrà centinaia di nuovi posti di lavoro – premette Ballotta – In secondo luogo ci aspettiamo che l’azienda si dichiari disponibile a internalizzare, se non tutte, almeno una buona parte delle lavorazioni attualmente affidate alle cooperative. In questo senso speriamo di ricevere presto buone notizie, – continua il segretario Cisl – in quanto la settimana prossima prosegue la trattativa per arrivare gradualmente ad applicare a tutti i lavoratori in Italpizza il contratto più consono alle mansioni svolte. Quello che non condividiamo affatto è l’atteggiamento di chi, invece di sedersi al tavolo e confrontarsi, anche oggi ha scelto lo scontro e la protesta. Come abbiamo già visto in altre vertenze aziendali, – conclude il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta – questo modo di fare sindacato alimenta le tensioni tra i lavoratori e appesantisce il clima aziendale, aggravando i problemi anziché risolverli».