«Il bilancio di sostenibilità contiene tutti i numeri (aggiornati a fine 2017) che fotografano la nostra organizzazione, comprese le risorse umane ed economiche necessarie per adempiere la missione Cisl:

William Ballotta, segretario generale Cisl Emilia Centrale

difendere i lavoratori e pensionati, salvaguardare la loro dignità, migliorare le condizioni salariali, normative e professionali, accrescere il benessere materiale e immateriale della comunità – spiega il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta – Possiamo dire che, se non ci fosse la Cisl, i nostri territori sarebbero più deboli e poveri, sia dal punto di vista sociale che economico». Il bilancio sostenibilità sociale è il risultato di un processo di rendicontazione pubblicato da un’organizzazione a beneficio di tutti i suoi stakeholder (portatori di interesse) per renderli consapevoli degli impatti che l’organizzazione genera sul piano economico, ambientale e sociale. Il bilancio di sostenibilità sociale della Cisl Emilia Centrale è stato redatto approcciando le linee guida dello standard europeo GRI (Global Reporting Initiative) nella versione più recente G4. È uno strumento non solo di comunicazione verso l’esterno, ma anche e soprattutto di lavoro interno. Ha un alto valore strategico, perché permette di evidenziare eventuali punti di debolezza dell’organizzazione e porsi continuamente in un’ottica di miglioramento.