Addio fasce orarie o giornate entro cui usare il buono. Addio limiti agli esercizi commerciali dove spenderli. Dal prossimo 10 settembre i buoni saranno spendibili anche in agriturismi, supermercati e mercati. E sarà possibile anche spenderne fino a 8 tutti insieme. Questi, in sintesi, i contenuti della legge 122, pubblicata il 10 agosto  che avrà delle ricadute anche sul territorio reggiano/modenese.

“Il decreto – spiega la segreteria di Cisl Emilia Centrale, – precisa che i ticket sono utilizzabili esclusivamente  dai  prestatori  di  lavoro subordinato, a tempo pieno o  parziale,  anche  qualora  l’orario  di lavoro non prevede una pausa per il pasto, e dai  soggetti  che hanno instaurato con il cliente un rapporto di  collaborazione  anche non subordinato. I buoni, del valore di 5,29 euro per quelli cartacei e di 7 euro per quelli elettronici, – aggiunge – sono esentasse e non sono cedibili  ne’ cumulabili  oltre  il  limite  di  otto.

“I ticket – aggiunge Alberto Ansaloni, Fp Cisl Emilia Centrale –  non sono  commercializzabili  o  convertibili  in  denaro  e possono essere utilizzati solo dal titolare. Tutti i datori di lavoro, pubblici e privati dovranno perciò adeguarsi a questa situazione e tutte quelle aziende, come lo stesso Comune di Reggio, che ponevano vincoli di qualsiasi tipo, dovranno rimuoverli entro un mese”.