p1120807-min

Pascale Milone (Fisascat Cisl Emilia Centrale)

Chiude il ristorante Flunch, situato all’interno del centro commerciale Grandemilia a Modena. Per protesta i sindacati Filcams Cgil e Fisascat Cisl hanno subito proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori. «L’azienda ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per 34 lavoratori tra cuochi e addetti mensa a partire dal 31 gennaio 2017. Le ragioni del licenziamento – spiegano Rosa Dammicco (Filcams Cgil) e Pascale Milone (Fisascat Cisl) risiedono nella chiusura, entro il 31 gennaio, dell’unità produttiva modenese decisa in seguito al progressivo calo di fatturato degli ultimi anni. Fino a oggi la diminuzione del volume d’affari è stato mitigato in parte dalla riduzione del canone di affitto del locale, riduzione non più concessa dal prossimo anno dalla proprietà del centro commerciale Grandemilia. Inoltre, – continuano i due sindacalisti – desta preoccupazione la totale assenza di informazioni in merito all’eventuale subentro di una nuova gestione del locale, nonostante la proprietà del centro commerciale sia stata sollecitata a fornirci indicazioni che ci consentirebbero di avviare confronti per la salvaguardia dei posti di lavoro. Nelle prossime settimane, comunque, – concludono i rappresentanti di Filcams Cgil e Fisascat Cisl – saranno messe in campo tutte le azioni di mobilitazione necessarie a tutelare l’occupazione».