Cartelli, striscioni e cori. Hanno protestato contro il licenziamento i dipendenti del ristorante Flunch, collocato all’interno del centro commerciale GrandEmilia di Modena. whatsapp-image-2016-12-10-at-17-09-58L’azienda ha annunciato la chiusura del locale entro il 31 gennaio 2017 e già avviato la conseguente procedura di licenziamento collettivo. L’altro ieri – sabato 10 dicembre – i 34 lavoratori, in prevalenza donne, hanno organizzato un presidio davanti all’entrata del ristorante esprimendo preoccupazione per il loro futuro, dal momento che in queste settimane non è ancora emersa alcuna soluzione che garantisca la continuità occupazionale. Dopo l’interrogazione in consiglio comunale presentata il 1° dicembre dal gruppo consigliare Pd, nei giorni scorsi i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e i dipendenti sono stati ricevuti dal sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli «Il sindaco ha espresso solidarietà alle lavoratrici – affermano Rosa Dammicco (Filcams Cgil) e Pascale Milone (Fisascat Cisl) – Inoltre si è reso disponibile a coinvolgere le parti interessate per cercare una soluzione che eviti il depauperamento del tessuto produttivo modenese e l’ennesima chiusura di una realtà commerciale del territorio». Dal canto loro Filcams e Fisascat ritengono che un ruolo importante possa essere giocato anche dalla proprietà del centro commerciale GrandEmilia, chiamata a favorire il subentro di un nuovo investitore.