Il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta

A due anni di distanza dalla sua nascita, la Cisl Emilia Centrale (nata dall’unificazione tra la Cisl di Modena e quella di Reggio Emilia) celebra il secondo congresso territoriale. L’assise si svolge lunedì 3 aprile a Reggio (Classic Hotel Best Western) e martedì 4 a Modena (palazzo Europa).

I lavori della prima giornata iniziano alle 9.30 e prevedono, dopo i saluti di Luca Vecchi (sindaco di Reggio Emilia), Gian Carlo Muzzarelli (sindaco di Modena e presidente della Provincia di Modena), di Giammaria Manghi (presidente della Provincia di Reggio) e degli ospiti, la relazione del segretario generale Cisl Emilia Centrale William Ballotta. A seguire interverrà Gigi Petteni, componente della segreteria nazionale Cisl.  Nel pomeriggio la Cisl Emilia Centrale organizza un forum sulla contrattazione aziendale, sociale e territoriale al quale partecipano Francesco Seghezzi (Adapt), Massimo Campedelli (Scuola Superiore S. Anna) e Roberto Benaglia (Cisl nazionale). Il secondo giorno congressuale (martedì 4 aprile a Modena) si apre alle 9 con il saluto dell’Arcivescovo di Modena-Nonantola mons. Erio Castellucci, seguito dall’intervento del segretario generale della Cisl Emilia-Romagna Giorgio Graziani. I lavori proseguono con il dibattito, l’elezione del consiglio generale e della segreteria. Con 93.920 iscritti (dato al 31 dicembre 2016), la Cisl Emilia Centrale è la maggiore struttura territoriale della Cisl in regione e l’ottava in Italia.