Sono quasi 300 gli iscritti della Cisl Scuola Emilia Centrale che partecipano alla quarta giornata nazionale delle rsu (rappresentanze sindacali unitarie) e dei delegati, promossa domani – giovedì 5 settembre – in tutta Italia dalla Cisl Scuola. È stata organizzata una giornata di formazione al Martelli Sport Village di Farneta di Montefiorino. Dopo l’apertura dei lavori (alle 10) da parte di Antonietta Cozzo (segretaria generale Cisl Scuola Emilia Centrale) e Monica Leonardi (segretaria amministrativa Cisl Scuola Emilia Centrale), il programma prevede approfondimenti sul nuovo sistema delle relazioni sindacali nella scuola e

Rsu e delegati Cisl Scuola Emilia Centrale

indicazioni di lavoro sugli strumenti di partecipazione. Nel pomeriggio si tengono workshop tematici sulla percentuale di distribuzione del Fis tra docenti e ata, la gestione delle ore di organico potenziato tra i docenti, la contrattazione economica tra Fis e bonus docenti, il diritto di sciopero tra libertà sindacali e garanzia dei servizi essenziali, la fruizione di permessi e ferie. Partecipa anche il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta. «Un sindacato diffuso sul territorio e in ogni istituzione scolastica, grazie alle tante persone elette nelle rsu o impegnate nel ruolo di delegato, assegna un ruolo centrale alla presenza sul luogo di lavoro – dichiara la segretaria generale della Cisl Scuola Emilia Centrale Antonietta Cozzo – Il nostro lavoro non ha conosciuto sosta nemmeno nei mesi estivi, da sempre particolarmente densi di impegni soprattutto per le strutture territoriali, intente a seguire operazioni di mobilità, assunzioni, supplenze e, quest’anno in sovrappiù, le nomine dei nuovi dirigenti scolastici. Nelle scuole l’avvio di un nuovo anno è anche un momento di ripartenza per le relazioni sindacali, non di rado con elementi di novità come lo può essere, ad esempio, l’arrivo di un nuovo dirigente. Per noi è importante sostenere chi svolge ruoli di rappresentanza: un compito impegnativo, che i nostri eletti nelle rsu e i nostri delegati svolgono con generosità e competenza. Per questo – prosegue Cozzo – la nostra iniziativa di domani è caratterizzata in senso formativo e saranno le scuole stesse a beneficiarne anche in termini di qualità della contrattazione. Credo che in questo modo il sindacato possa dare un contributo prezioso a fare della scuola una vera e attiva comunità educante». Come nel resto d’Italia, anche la giornata modenese è plastic free, in linea con la scelta della Cisl Scuola di fare dell’emergenza ambientale uno dei temi prioritari su cui porre attenzione e impegno.