Rakel Wiliana Vignali (Cisl Fp Emilia Centrale)

Massima attenzione alla sicurezza sul lavoro, rispetto della normativa e del ccnl in materia di orario di lavoro, formazione specifica per gli agenti che dovranno gestire l’evento. Sono alcune delle misure concordate dai sindacati Fp Cgil, Cisl Fp, Csa e Sulpl e dall’amministrazione comunale di Modena per il personale coinvolto in Modena Park, il grande concerto che Vasco Rossi terrà al parco Ferrari il prossimo 1 luglio. «Sono state accolte diverse sollecitazioni organizzative proposte dalla rsu e dai noi nelle scorse settimane – affermano Fabio De Santis (Fp Cgil Modena), Rakel Wiliana Vignali (Cisl Funzione pubblica Emilia Centrale), Paola Santi (Csa Modena) e Federico Coratella (Sulpl Modena) – A cominciare dalla sicurezza sul lavoro, vista l’intensità dei turni a cui saranno sottoposti gli operatori. In considerazione delle alte temperature di questi giorni, è stato stabilito per gli agenti di polizia municipale, chiamati a turni diurni e notturni, un meccanismo di approvvigionamento di acqua fresca. È, inoltre, in corso una formazione specifica per gli agent. Il confronto continua nei prossimi giorni per arrivare a un verbale di accordo sull’impatto di queste attività sul fondo delle risorse decentrate dei lavoratori del Comune. Allo stesso tempo si è convenuto sulla necessità di prestare attenzione al benessere organizzativo dei lavoratori e al loro recupero psico-fisico». Contrariamente ad altre sigle sindacali, Fp Cgil, Cisl Fp, Csa e Sulpl ritengono indispensabile proseguire il confronto al fine di condividere con l’amministrazione comunale di Modena tutte le misure necessarie per fare in modo che questo grande evento riesca al meglio, in un clima il più sereno possibile.