Vittoria della Fai Cisl Emilia Centrale alle elezioni per il rinnovo delle rsu (rappresentanze sindacali unitarie) del Consorzio della Bonifica Burana, l’ente con sede a Modena che ha il compito di difendere dagli allagamenti e garantire l’irrigazione per l’agricoltura dei territori di pianura racchiusi tra gli argini dei fiumi Po, Secchia, Panaro e Samoggia. La Fai Cisl ha ottenuto 41 voti, pari al 45% dei voti validi, ed eletto quattro delegati su nove; tre sono andati alla Cgil e due alla Uil. Nella rsu precedente la Cgil aveva cinque rsu, la Cisl tre e una la Uil. «Ringraziamo i lavoratori della Burana per la fiducia accordata ai nostri delegati us

Piersecondo Mediani (in piedi al centro)

centi, tutti riconfermati – commenta il sindacalista della Fai Cisl Emilia Centrale Piersecondo Mediani – Insieme alle rsu Cgil e Uil vogliamo continuare ad avere buone relazioni sindacali con l’amministrazione dell’ente, tradizionalmente attenta alle esigenze sia dei dipendenti (180 tra fissi e stagionali) che dei consorziati. Del resto, il Consorzio della Bonifica Burana è un ente che funziona, come ha dimostrato anche in occasione delle piene del Secchia nel mese di maggio».