Servono nuove assunzioni di personale sanitario in Emilia-Romagna per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Lo chiedono le sigle della Funzione pubblica di Cgil Cisl Uil. «Abbiamo chiesto alla Regione un impegno straordinario sulle assunzioni del personale – si legge in una nota dei sindacati – Oggi le procedura di messa in quarantena e di isolamento stanno creando dei grandissimi problemi nelle Aziende sanitarie. Senza personale – avvisano Cgil Cisl Uil – non c’è la possibilità di fornire l’adeguata assistenza che questo momento richiede». A scarseggiare nelle strutture sanitarie dell’Emilia-Romagna sono anche le mascherine. «Nelle Aziende – confermano ancora i sindacati – cominciano a esserci problemi di reperimento. Abbiamo manifestato la nostra preoccupazione alla Regione chiedendo un impegno straordinario, consapevoli delle grandi difficoltà di questo momento». A questo riguardo Cgil Cisl Uil funzione pubblica invitano «le colleghe e i colleghi alla massima responsabilità nell’uso di questi presidi, vista la situazione critica».