È in programma domani – giovedì 1 ottobre – a Modena l’assemblea organizzativa e programmatica della Fnp-Cisl Emilia Centrale, il sindacato dei pensionati che tra Modena e Reggio Emilia conta quasi 45 mila iscritti.

I lavori, che si svolgono a palazzo Europa (sala Gorrieri, primo piano), cominciano alle 9.30 con le relazioni dei due segretari organizzativi della Fnp-Cisl, il modenese Sergio Davoli e il reggiano Luciano Semper. Dopo il congresso straordinario del 14 e 15 maggio scorsi, che ha unito le strutture di Modena e Reggio Emilia, i pensionati Cisl cercano di darsi una nuova organizzazione per rispondere più efficacemente alle esigenze degli iscritti. Per raccogliere idee e proposte, a settembre si sono tenute dodici assemblee nei principali Comuni modenesi e reggiani. Sono stati designati 141 iscritti della Fnp chiamati domani a discutere come deve riorganizzarsi il sindacato pensionati della Cisl che, dopo aver abolito due anni fa le vecchie tredici Leghe di zona (una per ogni distretto), le ha sostituite con una rappresentanza sindacale locale più snella e radicata sul territorio. Il passo successivo sarà la figura del delegato comunale o di quartiere, scelto dagli iscritti per rappresentare e tutelare i pensionati Cisl nella contrattazione socio-sanitaria con gli enti locali e l’Ausl.