Ex dipendenti Enel. “Anche alla luce dell’ultima sentenza della Corte d’Appello di Roma, l’invito agli ex lavoratori e superstiti Enel di Reggio Emilia, circa 500 persone, è a recarsi presso gli sportelli della Fnp Cisl presenti sul territorio per avere informazioni e approfondimenti sulla vicenda. Per chi intende aderire alla proposta Enel di transizione l’invito è a consegnarci la modulistica necessaria (copia della lettera di Enel, documento di identità, codice fiscale, ultima bolletta, Iban) al fine di ottenere l’importo forfettario. Si tratta del parziale risarcimento dell’abolizione unilaterale della tariffa agevolata – riservata ai dipendenti ed ex dipendenti – da parte di Enel, effettuata lo scorso ottobre”. E’ quanto comunica Luciano Semper, segretario della Fnp Cisl Emilia Centrale dopo che la Corte d’appello di Roma, Sezione lavoro, ha rigettato il ricorso di alcuni dipendenti Enel che si erano opposti alla trasformazione dell’agevolazione. Gli ex dipendenti Enel reggiani che già hanno consegnato i documenti nelle nostre sedi – c’è tempo sino a fine anno – sono quasi 200, ma sono ancora molti quelli coinvolti da questa vicenda.

Luciano Semper (Large)

Luciano Semper segretario della Fnp Cisl Emilia Centrale

“Ad oggi possiamo dire – comunica Luciano Semper, segretario della Fnp Cisl Emilia Centrale – che la trasformazione dell’agevolazione che i pensionati Enel percepivano sino al 31 dicembre 2015 è una forma di sostegno diretto al reddito, per coloro che aderiranno alla conciliazione sono ipotizzati tempi di risarcimento molto brevi, non superiori ai 60 giorni”.

Per pensionati che hanno 61-62 anni l’una tantum è di 5.700 euro lordi riconosciuti da Enel, per pensionati di 71-72 anni è di 3.600 euro e oltre gli 83 anni è di 1.800 lordi. Info presso le sedi Cisl Emilia Centrale – sportello Fnp a: Reggio Emilia, Guastalla, Correggio, Poviglio, Sant’Ilario, Montecchio, Rubiera, Scandiano, Castelnovo Monti, Ligonchio (info: 0522.35.74.10 fnp.emiliacentrale@cisl.it).