«Non è accettabile che nel 2018 si muoia ancora sul lavoro. È necessario tradurre quotidianamente in comportamenti organizzativi la prevenzione e la sicurezza, che devono essere prioritarie nella cultura del lavoro di tutti». Lo afferma il sindacato ceramisti Femca Cisl Emilia Centrale commentando i due gravi infortuni, di cui uno mortale, che si sono verificati in due aziende ceramiche modenesi (Gold Art-Energie Ker di Pavullo e Moma di Finale Emilia). «Non bisogna mai abbassare la guardia di fronte al r

La scena dell’infortunio di Pavullo (foto della Gazzetta di Modena)

ischio infortuni – dichiara la Femca Cisl Emilia Centrale esprimendo la propria vicinanza alle famiglie dei lavoratori coinvolti – Specialmente in aziende che, per loro natura, svolgono attività potenzialmente ad alto rischio, occorre che di questo rischio sia sempre tenuta in conto la necessaria consapevolezza. Questo esige una totale applicazione di tutte le misure di prevenzione, a partire da una corretta informazione e formazione di tutte le persone che operano in siti produttivi complessi, l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione, un’organizzazione del lavoro improntata alla prevenzione e una diffusa cultura della sicurezza».