Grande soddisfazione della Fim Cisl Emilia Centrale per il saldo del premio di competitività 2018 dei dipendenti della Ferrari, calcolato oggi dopo l’incontro con la direzione aziendale.

Giorgio Uriti, segretario generale Fim Cisl Emilia Centrale

«È il più alto nella storia della Ferrari – sottolinea il segretario generale della Fim Cisl Emilia Centrale Giorgio Uriti – L’86% dei circa 3.500 lavoratori prenderà tra il 100% del premio (5.500 euro) e il 107% (5.892 euro a chi non ha fatto alcuna assenza). Sono stati centrati in pieno tutti gli indicatori (numero vetture prodotte, risultato economico operativo e qualità) che determinano il premio. Con il contratto aziendale firmato nel 2016 – continua Uriti – abbiamo accompagnato la crescita della Ferrari. Gli scettici non credevano tre anni fa che la Ferrari avrebbe prodotto più di 9 mila auto. La crescita del valore aziendale è arrivata soprattutto per merito della straordinaria competenza, disponibilità e professionalità delle donne e uomini della Ferrari. Il premio di competitività, tra l’altro, arriva poco settimane dopo la firma del contratto collettivo specifico di lavoro del gruppo Fca, che garantisce aumenti superiori all’inflazione e miglioramenti normativi. Le buone notizie, però, non finiscono qui. Oggi – conclude il segretario generale della Fim Cisl Emilia Centrale – l’azienda ci ha comunicato che lunedì prossimo 1° aprile saranno assunte 75 persone».