Si parlerà della fusione tra i Comuni di Lama Mocogno e Montecreto nell’incontro che Cgil e Cisl del Frignano organizzano per martedì prossimo 25 settembre. L’iniziativa, che si terrà alle 20.30 presso la sala Agorà di Lama Mocogno (via 24 Maggio 11), è rivolta non solo agli iscritti di Cgil e Cisl, bensì a tutta la cittadinanza. Parteciperanno i due sindaci. «Vogliamo spiegare bene l’ipotesi di fusione tra i due Comuni di per permettere a

Vincenzo Tagliaferri, coordinatore Cisl Frignano

i cittadini di Lama Mocogno e Montecreto di esprimere una scelta consapevole nel referendum del 7 ottobre», affermano Marinella Ricci (coordinatrice Cgil Frignano) e Vincenzo Tagliaferri (coordinatore Cisl Frignano). I sindacati ricordano che la fusione è stata decisa la scorsa estate su iniziativa delle rispettive amministrazioni comunali con l’intento di rendere più efficienti i servizi alla popolazione di Comuni che hanno rispettivamente 2.700 abitanti (Lama) e 900 (Montecreto). La fusione prevede l’erogazione di contributi regionali e nazionali che potrebbero essere destinati a ridurre la tassazione locale e le rette dei servizi, produrre nuovi investimenti e potenziare la promozione turistica. Per questo Cgil e Cisl invitano la popolazione a partecipare numerosa all’incontro del 25 settembre, durante il quale sarà possibile porre domande agli amministratori presenti, chiarire dubbi e perplessità sulla fusione.