Soddisfazione della Fim-Cisl Emilia Centrale per il rinnovo dell’integrativo aziendale della Motovario di Formigine, azienda leader nella produzione di riduttori, recentemente passata alla multinazionale taiwanese Teco.

«Il contratto si applica ai circa 450 lavoratori impiegati negli stabilimenti di Formigine e Ubersetto di Fiorano – afferma il sindacalista Alessandro Bonfatti (Fim-Cisl Emilia Centrale) – Il precedente contratto era stato rinnovato nel 2008 e aggiornato nella parte economica sia nel 2012 che nel 2013. Questo integrativo vede notevoli avanzamenti sia per quanto riguarda la parte normativa che quella economica, tanto è vero – sottolinea Bonfatti – che il testo è stato approvato praticamente all’unanimità dall’assemblea dei lavoratori. Tra le novità segnalo l’esclusione dell’indicatore di presenza dal calcolo del premio di risultato e il progressivo innalzamento dei terzi livelli nei futuri mansionari aziendali. Inoltre – conclude il sindacalista della Fim-Cisl Emilia Centrale – sono state ampliate le possibilità di utilizzo del part time».