«Sulla vertenza Italpizza siamo soddisfatti dei passi avanti compiuti, perché porteranno già nell’immediato grossi benefici a tutti i lavoratori. Questo dimostra che contrattare serve». Lo afferma la Cisl Emilia Centrale commentando l’esito dell’incontro di ieri con la direzione aziendale di Italpizza e le cooperative appaltatrici Evologica e Cofamo. «Stiamo lavorando per trovare una soluzione alla vertenza in atto da mesi – dichiarano Vittorio Daviddi (segretario generale Fai Cisl Emilia Centrale) ed Enrico Gobbi (segretario generale Fisascat Cisl Emilia Centrale) – C’è ancora un pezzo di strada da percorrere, in particolare per gli addetti del comparto movimentazione merci, per i quali aspettiamo risposte convincenti da parte dell’azienda nell’incontro già calendarizzato il prossimo 16 luglio. Speriamo nelle prossime settimane di presentare un buon contratto agli oltre mille dipendenti del sito Italpizza di S. Donnino». «L’azienda confermi l’investimento annunciato, aumenti l’occupazione e migliori, attraverso la trattativa sindacale, le condizioni contrattuali e normative dei lavoratori – aggiunge il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta – Per noi, infatti, è fondamentale andare avanti con l’investimento da 25 milioni di euro per realizzare il polo logistico Italpizza a San Donnino, che produrrà centinaia di nuovi posti».