MASSIMO MURATORI 1

Massimo Muratori (Femca Cisl Emilia Centrale)

È stato sospeso lo sciopero proclamato alla Laminam (gruppo System) di Fiorano Modenese. I lavoratori avrebbero dovuto incrociare le braccia per otto ore dopodomani – venerdì 17 giugno – per sollecitare il rinnovo del contratto aziendale. L’altro giorno, però l’azienda ha dichiarato la disponibilità ad affrontare le tematiche contenute nella piattaforma. Questa apertura al confronto ha portato i sindacati Femca Cisl e Filctem Cgil a decidere di sospendere sia lo sciopero che lo stato di agitazione e il blocco di ogni flessibilità. Sindacati e rsu auspicano che il confronto consenta di trovare le soluzioni attese da tempo dai lavoratori e si possa così giungere rapidamente al rinnovo del contratto aziendale. «La trattativa dura dal 1° ottobre 2015 – spiegano Antonino Carlo (Filctem Cgil) e Massimo Muratori (Femca Cisl Emilia Centrale) – Nella piattaforma si chiede l’elenco degli inquadramenti dei lavoratori per la verifica annuale degli stessi, informazioni sui tempi determinati e i somministrati presenti in azienda per riscontrare il rispetto del tetto del 25% previsto dal ccnl, clausole sociali in caso di lavorazioni in appalto, estensione del servizi mensa a turnisti di notte, sabato, domenica e festivi, adeguamento indennità di mensa, istituzione delle indennità per turni disagiati (notturni e festivi), casa-lavoro e reperibilità, adeguamento del premio di risultato in base al miglioramento dei risultati aziendali sugli indicatori già in essere (fatturato per addetto, prima scelta e scarto piastrelle, ecc). Si chiede, inoltre, di rafforzare le clausole di salvaguardia sugli indicatori economici e sul pdr nell’eventualità di modifiche significative, il rafforzamento del ruolo della rsu anche nella riscontrabilità degli indicatori di risultato, la triennalità della vigenza contrattuale 1.1.2016-31.12.2018, l’ultrattività del contratto aziendale fino a nuovo accordo». I sindacati si aspettano risposte all’altezza del contributo che i lavoratori Laminam mettono tutti i giorni per far migliorare i risultati dell’azienda, il cui fatturato è vicino ai 50 milioni di euro (+30 per cento nel 2014, + 25 per cento nel 2015).