Maserati Modena: contratto di solidarietà per quattro mesi

Contratto di solidarietà alla Maserati di Modena. Parte il 2 novembre e dura fino al 24 febbraio 2019. Lo hanno concordato oggi – martedì 16 ottobre – azienda e sindacati.

Giorgio Uriti, segretario generale Fim Cisl Emilia Centrale

«Considerato il calo di ordinativi degli ultimi mesi, era necessario provvedere a mettere in sicurezza i lavoratori per il periodo novembre 2018-febbraio 2019 – spiega il segretario generale della Fim Cisl Emilia Centrale Giorgio Uriti – Maserati, su richiesta nostra e delle altre organizzazioni sindacali, si è resa disponibile a incontri mensili per accompagnare questo periodo di solidarietà. È stato previsto, inoltre, un incontro a gennaio 2019 in cui parlare di piani produttivi ed eventuali produzioni, in attesa di un eventuale nuovo modello da affiancare alle attuali Maserati Gran Turismo e Gran Cabrio e ad Alfa 4C che, pur continuando a essere prodotte nel 2019, non garantirebbero la necessaria occupazione per tutti i lavoratori dello stabilimento di Modena». Uriti aggiunge che il contratto di solidarietà prevede per questi quattro mesi l’impegno aziendale al massimo utilizzo dei lavoratori e, nell’ottica della salvaguardia retributiva dei lavoratori, a un’equilibrata rotazione; inoltre sono in programma piani di formazione. «Noi della Fim Cisl riteniamo indispensabile accompagnare momenti complessi come questo con opportuni accordi che diano risposte serie e tangibili ai lavoratori. Nel frattempo – conclude il segretario generale della Fim Cisl Emilia Centrale – metteremo il massimo impegno per pretendere dal gruppo Fca le necessarie garanzie sulle produzioni nei vari stabilimenti italiani, tra cui quello della Maserati Modena».

2018-10-16T17:27:05+00:00