Si celebra mercoledì prossimo 25 novembre anche a Modena la Giornata mondiale contro la violenza alle donne. I coordinamenti femminili di Cgil Cisl Uil modenesi e il Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di Modena organizzano, con il patrocinio del Comune di Modena, un incontro sul tema “Discriminazioni e violenze ai tempi del Covid-19”. L’iniziativa si tiene in videoconferenza a partire dalle 15 sulla piattaforma Zoom; per partecipare è necessario inviare una richiesta a Cgil Cisl Uil entro lunedì 23 novembre. Presiede l’incontro Eugenia Bergamaschi (presidente Comitato imprenditoria femminile di Modena), introdu

Rosamaria Papaleo (segreteria Cisl Emilia Centrale)

ce Rosamaria Papaleo (segreteria Cisl Emilia Centrale). Partecipano Francesca Arena (responsabile coordinamento donne Uil Modena e Reggio Emilia), Grazia Baracchi (assessore alle Pari opportunità del Comune di Modena), Monica Dotti (coordinatrice centro LDV per l’accompagnamento al cambiamento degli autori di violenza dell’Ausl di Modena) e Valeria Moscardino (consigliera di Parità Modena). Conclude Manuela Gozzi (segretaria Cgil Modena). In coerenza con le riflessioni proposte negli ultimi anni in occasione della giornata del 25 novembre, le organizzatrici pongono al centro dell’iniziativa di quest’anno i rischi, accentuati con la pandemia e il lockdown, di violenze e discriminazioni nei confronti delle donne, sia nel lavoro che nella vita quotidiana. A partire dalla scorsa primavera molte persone si sono trovate a condividere tempi e spazi di vita e lavoro (si pensi allo smart working da casa). In alcuni casi le tensioni sono sfociate in maltrattamenti sulle donne e discriminazione nei percorsi di carriera.