Una “pioggia di cartoline” e una “passeggiata democratica” per dire no all’ipotesi di esternalizzazione di due nidi comunali. Sono le iniziative promosse da Fp Cgil Modena e Cisl Fp Emilia Centrale, che si dicono sconcertate dalle modalità con cui il Comune di Modena sta portando avanti la questione relativa alla esternalizzazioni di due nidi. «Nonostante le richieste di confronto avanzate da noi e dalle lavoratrici stesse, che non sono state coinvolte in un percorso partecipativo, continuiamo ad apprendere le decisioni solo a mezzo stampa – dicono i sindacati – Ci rammarica ancora di più che si continui su questa strada, dato che l’assessora Baracchi ci aveva rassicurato che quello non era lo strumento adatto e che si sarebbe proceduto con modalità più consone a un confronto e a relazioni sindacali adeguate. Nulla di tutto questo è avvenuto, il Comune ha deciso di tirare dritto preferendo evitare ogni confronto, sia a livello politico che sindacale». Fp Cgil e Cisl Fp avanzano il dubbio che questo atteggiamento sia dovuto alla mancanza, nel merito, di ragioni concrete per sostenere la scelta delle esternalizzazioni in un percorso trasparente e che coinvolga tutti i soggetti. Le due sigle continuano a vedere in questa scelta contraddizioni e pericoli per la tenuta del sistema 0/6 anni. Timori rafforzati dalle dichiarazioni rilasciate dal sindaco su un nuovo modello che, ancora una volta, parte dall’abbassamento dei diritti di chi nei servizi lavora e ne costruisce giorno per giorno la qualità. «Per questo, insieme alle lavoratrici e i lavoratori dipendenti del Comune di Modena, abbiamo preparato una serie di iniziative di protesta – annunciano le funzioni pubbliche di Cgil e Cisl – Si comincia oggi con il flash mob in rete “Piovono cartoline”, che consiste nell’inviare cartoline di protesta via mail a sindaco, assessori e consiglieri, prima della giunta che si terrà al pomeriggio, per far sentire la nostra voce in un momento come questo in cui le possibilità di manifestare sono ridotte. Domani – mercoledì 13 maggio – in concomitanza con il consiglio comunale, al momento esautorato dalla discussione, tutti coloro che hanno a cuore il destino del servizio 0-6 e degli adeguati confronti tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti dei lavoratori e dei cittadini sono invitati a una “passeggiata democratica” in piazza Grande dalle 14.30 alle 17.30. Nel rispetto di tutte le norme sul contenimento del Covid 19 i partecipanti potranno mettere una delle nostre cartoline in un’apposita cassetta postale che – concludono Fp Cgil Modena e Cisl Fp Emilia Centrale – faremo pervenire al sindaco, alla giunta e al consiglio comunale di Modena».