Processo Aemilia, Giorgio Graziani (segretario regionale Cisl): «Niente polemiche, valorizziamo la nostra azione»

«Siamo stati ammessi alla costituzione di parte civile per tutti i capi di imputazione richiesti, e non era scontato. grazianiOra il nostro compito è fare il possibile per dare valore e continuità alla nostra presenza, a tutela di chi rappresentiamo e del mondo del lavoro». È quanto ha dichiarato Giorgio Graziani, segretario generale della Cisl Emilia-Romagna,nel commentare il dibattito in corso sulla mancata richiesta di attori istituzionali o datoriali di costituirsi parte civile nel processo Aemilia. «La folta rappresentanza istituzionale che ha richiesto di costituirsi parte civile, con il governo peraltro rappresentato dalla Presidenza del Consiglio, insieme ad alcune associazioni datoriali, deve essere un punto fermo da evidenziare e valorizzare. È il momento di fare fronte unico per puntare ai risultati concreti che tutti auspichiamo, non quello di dividersi in sterili polemiche».

2015-11-05T16:01:18+00:00