Proclamato lo sciopero alla Asp Don Cavalletti

Accogliamo positivamente la volontà da parte dei Comuni dell’Unione di riaprire il confronto sulla riorganizzazione dell’ASP. Tuttavia ad oggi non avendo ancora condiviso temi quali ad esempio, per citarne alcuni, la ristrutturazione dell’ immobile, ma soprattutto l’esternalizzazione del servizio di assistenza domiciliare, sosteniamo lo sciopero proclamato dalle categorie di Fp Cisl- Fp Cgil- Fp Uil Fpl  programmato per l’intera giornata di venerdì 16 marzo a sostegno della salvaguardia della natura pubblica dei servizi socio-assistenziali di tutto il distretto.

Infatti come abbiamo più volte ribadito la montagna, più che altri territori, ha dei bisogni che vanno rilevati, monitorati e soddisfatti. Avere e mantenere in futuro una struttura che cerca di dare questo tipo di risposta è fondamentale per la tenuta dei servizi stessi e nello stesso tempo per le comunità che vivono sul territorio. Siamo convinti che ci debba essere, da parte di tutti, una maggior consapevolezza rispetto alla tenuta complessiva del socio assistenziale che va affrontata e in qualche modo risolta; il tavolo tecnico in Unione dovrebbe avere, tra gli altri, anche questo importante obbiettivo.

2018-03-09T10:24:05+00:00