Solidarietà della Cisl Emilia Centrale agli operatori Inail di Modena, la cui sede è stata ricoperta da scritte no vax.

«Siamo vicini ai lavoratori di questo ente che, come gli operatori sanitari, quelli dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia regionale del lavoro, stanno svolgendo un compito difficile durante la pandemia e rappresentano un avamposto dello Stato sul territorio – afferma la Cisl Funzione pubblica Emilia Centrale – Per questo devono essere protetti, valorizzati e ringraziati dalle istituzioni e dai cittadini».

«Anche la nostra sede di Reggio – aggiunge la segreteria della Cisl Emilia Centrale – nei mesi scorsi è stata imbrattata da scritte no vax, per non parlare delle offese e minacce ricevute via social ogni volta che interveniamo sulle misure anti-Covid.
Non ci spaventano e andiamo avanti, nella consapevolezza che, come noi, la stragrande maggioranza dei lavoratori e pensionati si fida della scienza e delle autorità competenti».