Alessandro Burgoni (Cisl Scuola Emilia Centrale)

Colmare il gap contrattuale tra le maestre della Fondazione Cresci@Mo e quelle del Comune di Modena. Lo chiedono i sindacati della scuola Flc Cgil, Cisl Scuola e Snals, ricordando che è ormai trascorso un anno dall’avvio della trattativa per il rinnovo del contratto integrativo della Fondazione Cresci@Mo, che riduce solo in parte le differenze tra il contratto applicato alle maestre di Cresci@Mo e quello delle scuole comunali. «L’accordo non è ancora stato raggiunto perché la richiesta di colmare definitivamente la distanza è rimasta inascoltata – dichiarano Mara Mellace (Flc Cgil Modena), Alessandro Burgoni (Cisl Scuola Emilia Centrale) e Gianni Fontana (Snals Modena) – Ora apprendiamo che, rispondendo a un’interrogazione in consiglio comunale, il Comune di Modena ha finalmente manifestato l’intenzione di colmare il gap contrattuale tra le maestre di Cresci@Mo e quelle delle scuole comunali. Ci aspettiamo che gesti concreti e, di conseguenza, di essere convocati al più presto per sancire definitivamente che, a parità di lavoro, – concludono Flc Cgil, Cisl Scuola e Snals – conseguano pari diritti, tutele e retribuzioni».