Quale modello di sviluppo e assetto istituzionale per il Frignano. Se ne parla domani – giovedì 18 febbraio – in una tavola rotonda promossa dai sindacati Cgil, Cisl e Uil di zona. L’iniziativa si svolge alle 15 nella sala consiliare dell’Unione del Frignano. «L’obiettivo dell’incontro – spiegano il coordinatore Cgil Augusto Casagrandi, il responsabile Cisl Vincenzo Tagliaferri e Alberto Zanetti (segreteria Uil Modena e Reggio Emilia) – è sollecitare i diec

Frignano, il responsabile Cisl di zona Vincenzo Tagliaferri

Vincenzo Tagliaferri, responsabile Cisl del Frignano

i Comuni del Frignano a discutere la nostra proposta di un “patto territoriale per lo sviluppo”, prendendo spunto dall’analogo documento firmato a Modena nell’ottobre 2014 e da quello regionale del luglio 2015, che tra l’altro prevede ingenti risorse per l’Appennino». Alla tavola rotonda dei sindacati intervengono il sindaco di Pavullo e presidente dell’Unione Comuni del Frignano Romano Canovi, il sindaco di Montecreto Leandro Bonucchi, il consigliere regionale Luciana Serri, l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi e il rappresentante di Rete Imprese Italia Gabriele Soci; conclude Tania Scacchetti, segretario generale della Cgil di Modena.