L’accordo siglato sulle agevolazione delle tariffe della Tari – Tassa rifiuti – per gli abitanti del territorio dell’Unione Terra di Mezzo, nasce dal confronto tra le Organizzazioni Sindacali confederali Cgil e Cisl, dei pensionati Spi Cgil e Fnp Cisl con i Sindaci dei comuni appartenenti all’Unione: Paola Casali (Bagnolo in Piano), Tania Tellini (Cadelbosco di Sopra) e Maurizio Bottazzi (Castelnovo di Sotto)

Un proficuo lavoro di analisi ed approfondimento svolto sui regolamenti dei tre comuni con l’obiettivo di introdurre agevolazioni per le famiglie e le persone in difficoltà economica o sociale e di premiare i comportamenti virtuosi che tanti cittadini quotidianamente agiscono per il bene della comunità e dell’ambiente.

Il lavoro svolto ha permesso di apportare modifiche omogenee ai regolamenti dei singoli comuni tese ad uniformare gli stessi e soprattutto ad elaborare indirizzi sottoscritti da tutte le parti coinvolte.

L’accordo sottoscritto prevede agevolazioni:

  • sconto della tariffa Tari del 25% per le famiglie in rapporto alla loro composizione e reddito;
  • sconto del 20% della quota variabile della della tariffa TARI per le utenze domestiche che attuano comportamenti virtuosi come il compostaggio domestico e del 30% per coloro che conferiranno direttamente ai centri di raccolta particolari rifiuti.

L’accordo stabilisce inoltre sconti per le attività produttive che aderiscono al marchio slot free-ER (sconto del 20% della quota variabile della della tariffa TARI)  o a convenzioni contro lo spreco alimentare (sconto fino al 60% della quota variabile della tariffa TARI).

Le parti hanno infine convenuto di promuovere una corretta informazione della popolazione elaborando un utile vademecum contenente, in sintesi, le principali agevolazioni per mettere in condizioni cittadini ed imprese di chiederne l’applicazione.

Gli uffici comunali e delle organizzazioni sindacali sono a disposizione per approfondimenti e chiarimenti.