Sanità: critiche dei sindacati per appalti prestazioni ospedale Mirandola

Cosa sta succedendo nella sanità dell’Emilia-Romagna?

Se lo chiedono Cgil Cisl Uil regionali dopo che a Modena è stato pubblicato un avviso per la fornitura temporanea in via d’urgenza di servizi ospedalieri di ostetricia e ginecologia dell’Area Nord di Modena, in particolare a Mirandola. (altro…)

Sanità: critiche dei sindacati per appalti prestazioni ospedale Mirandola2022-05-26T09:21:40+00:00

Covid, Cgil-Cisl-Uil ER: per i genitori che lavorano nei servizi pubblici essenziali è ora impossibile prendersi cura dei figli che rimangono a casa

La decisione di collocare in zona rossa le province di Modena, Bologna, Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena e in arancione scuro Reggio Emilia è stata adottata dalla Regione che deve a questo punto assumere decisioni conseguenti in ordine alle criticità che derivano dalla chiusura delle scuole per gli operatori sanitari, i lavoratori impegnati nei servizi essenziali e tutti gli altri lavoratori. A oggi infatti latita anche l’annunciato decreto legge sui voucher baby sitter e congedi straordinari. (altro…)

Covid, Cgil-Cisl-Uil ER: per i genitori che lavorano nei servizi pubblici essenziali è ora impossibile prendersi cura dei figli che rimangono a casa2021-03-09T12:24:43+00:00

Coronavirus: ieri sera incontro sindacati-Regione su fase 2

Si è tenuto ieri sera un incontro tra Cgil Cisl Uil Emilia-Romagna, il presidente della Regione Stefano Bonaccini e l’assessore regionale allo Sviluppo economico, green economy, lavoro e formazione Vincenzo Colla. Sono state discusse le proposte di modifica e integrazione alla bozza “Proposta al Governo per l’avvio della fase 2”. (altro…)

Coronavirus: ieri sera incontro sindacati-Regione su fase 22020-05-05T16:39:50+00:00

Coronavirus: iniziati pagamenti ammortizzatori dipendenti artigianato Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna a oggi sono stati firmati 17.650 accordi, per un totale di 76.183 dipendenti coinvolti nella sospensione causa Covid19. L’artigianato è stato seriamente colpito dall’emergenza causata dalla pandemia. L’ammortizzatore per i lavoratori e le imprese, riconosciuto dal dl 148 e previsto dalla decretazione d’urgenza, è sostenuto dal Fondo di solidarietà bilaterale (Fsba), costituito a seguito dell’accordo tra le parti sociali. (altro…)

Coronavirus: iniziati pagamenti ammortizzatori dipendenti artigianato Emilia-Romagna2020-04-16T12:05:36+00:00

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Protocollo banche garantisce stipendio e sicurezza sanitaria»

Il protocollo siglato tra Regione, istituzioni locali, sindacati e istituti bancari è un importante risultato per la difesa del reddito. Garantisce l’arrivo dello stipendio direttamente e in tempi rapidi nei conti bancari delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Emilia-Romagna delle aziende “in crisi” (altro…)

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Protocollo banche garantisce stipendio e sicurezza sanitaria»2020-04-01T11:17:32+00:00

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Coerenza fuori e dentro luoghi di lavoro, proteggere lavoratori da rischi

«È necessario che ci sia coerenza tra quanto accade fuori dai luoghi di lavoro e quanto accade nello svolgimento delle attività lavorative». Lo affermano Cgil Cisl Uil Emilia-Romagna a proposito dei provvedimenti più restrittivi decisi dal governo con l’obiettivo di contenere la diffusione del Covid-19 sull’intero territorio nazionale. (altro…)

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Coerenza fuori e dentro luoghi di lavoro, proteggere lavoratori da rischi2020-03-11T09:04:41+00:00

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Sblocco risorse è una prima ma non sufficiente risposta»

«Prendiamo atto dello sblocco dei fondi residui e non utilizzati della cassa in deroga. È una prima risposta, una misura che da giorni abbiamo chiesto di adottare per garantire il salario e l’occupazione dei lavoratori di questa regione, a fronte dell’emergenza Coronavirus e in conseguenza dei provvedimenti assunti». (altro…)

Coronavirus, Cgil Cisl Uil ER: «Sblocco risorse è una prima ma non sufficiente risposta»2020-03-03T13:17:30+00:00
Torna in cima