Adiconsum: a Reggio i consumatori hanno recuperato un milione di euro. Oltre 800 pratiche nel 2017

Grazie all’Adiconsum Emilia Centrale, l’anno scorso i consumatori reggiani hanno recuperato complessivamente oltre un milione di euro.

Una cifra dovuta in buona parte all’ultima fase della procedura di conciliazione attivata con Generali spa a seguito della truffa Ina Assitalia di Castelnovo ne’ Monti: dal luglio 2015 – data di stipula del protocollo – a oggi il totale recuperato è di tre milioni di euro.

Lo rende noto l’associazione consumatori della Cisl Emilia Centrale tracciando un bilancio dell’attività svolta nel 2017. L’anno scorso gli sportelli Adiconsum di Reggio e provincia hanno aperto 822 pratiche.

«La maggioranza delle pratiche è relativa alla conciliazione paritetica con Tim, Windtre e Fastweb – afferma Adele Chiara Cangini, responsabile di Adiconsum Emilia Centrale e conciliatrice regionale per le controversie con le compagnie telefoniche – Le altre pratiche riguardano il canone Rai, controllo mutui, contenziosi con banche e finanziarie (anche utilizzando lo strumento dell’Arbitro Bancario e Finanziario e dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie), Equitalia (assistenza rottamazione delle cartelle esattoriali, contenziosi tributari in genere), forniture di acqua, energia elettrica e gas. Sono, inoltre, venti – conclude Cangini – i nuclei familiari in situazione di sovraindebitamento assistiti dalla nostra associazione in collaborazione con i servizi sociali del Comune di Reggio».

La responsabile Adiconsum ribadisce il consiglio di non aprire la porta di casa agli sconosciuti, non fornire al telefono informazioni sui propri dati anagrafici, bancari, fiscali ecc., non gettare nella spazzatura bollette, estratti conto o altri documenti con dati personali senza prima averli tagliati in tanti pezzettini, segnalare alle proprie compagnie assicurative i foglietti di falsi incidenti trovati sui cruscotti della propria vettura.

 

Adiconsum: a Reggio i consumatori hanno recuperato un milione di euro. Oltre 800 pratiche nel 20172018-01-15T09:57:59+00:00

La buona notizia per i consumatori: Adiconsum “apre” a Castelnovo Monti

A difesa dei consumatori la buona notizia è quella dell’apertura di uno sportello Adiconsum a Castelnovo Monti. L’associazione promossa dalla Cisl, infatti, sbarca nella capitale della montagna per venire incontro a chi quotidianamente, ha a che fare con disagi legati agli spostamenti per accedere ai servizi offerti o, più semplicemente, per recarsi al lavoro.

Luca Braggion

«Aprire uno sportello Adiconsum in montagna era assolutamente necessario: da inizio anno abbiamo ricevuto così tante richieste di intervento da faticare a dirottarle tutte su Reggio ed ogni volta che qualcuno dei nostri si è reso disponibile a ricevere i Castelnovesi “sul posto” ha sempre trovato una fila persone ad aspettarlo» commenta il presidente provinciale Luca Braggion. «È senz’altro merito del rapporto di fiducia che si è creato tra i cittadini ed Adiconsum nel corso della gestione del Caso Ina Assitalia, ed il fatto di essere presenti in montagna a cadenza bisettimanale ci permetterà di far rimborsare ancor più rapidamente chi è stato coinvolto nella truffa assicurativa – prosegue Braggion – Abbiamo già recuperato oltre un milione e mezzo, e siamo solo a metà dell’opera». Lo sportello Adiconsum è aperto al pubblico il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18, a cadenza bisettimanale. Gli appuntamenti del mese di giugno sono fissati per mercoledì 8 e mercoledì 22 presso la sede Cisl di via Morandi 21.

«Un servizio a beneficio della collettività e dei consumatori e che avvicina la città all’Appennino – commenta Claudio Bucci, referente della Fnp, la categoria dei pensionati della Cisl Emilia Centrale di Castelnovo Monti -: in un’ottica di servizi alla collettività era importante che ciò accadesse e ringraziamo Adiconsum per questa scelta che dimostra vicinanza e aiuto alle persone in maggiore difficoltà con le crescenti problematiche del mercato».

L’apertura del nuovo punto d’ascolto di Castelnovo segue analoghe aperture all’interno delle sedi Cisl di Guastalla e Poviglio e la conferma degli sportelli a difesa del consumatore siti presso gli uffici comunali di Scandiano e Rubiera: affollati ed efficaci.

 

 

 

La buona notizia per i consumatori: Adiconsum “apre” a Castelnovo Monti2016-05-30T07:46:41+00:00

Adiconsum approda a Guastalla e Poviglio

Adiconsum Reggio Emilia cresce ancora: a partire dal mese di aprile, ogni martedì e giovedì mattina i consulenti dell’associazione consumatori riceveranno i cittadini-utenti anche a Guastalla (il martedì mattina) e a Poviglio (il giovedì mattina), presso le rispettive sedi Csil di Via U. Foscolo 3/E e Via Don Pasquino Borghi 40.

Si tratta di una alternanza settimanale tra i due importanti comuni della Bassa che, di fatto, rappresentano nuove aperture per Adiconsum Reggio Emilia. Un progetto di potenziamento, questo dell’associazione dei consumatori, che nel 2016 ha anche visto salire gli sportelli attivi presso il Centro Servizi Cisl di Via Turri 71 da tre a cinque e ha confermando i presidi territoriali di Rubiera e Scandiano. L’obiettivo è di garantire ai reggiani il massimo della recettività ed assistenza in tempi rapidi, così come di recente ha dimostrato il caso della cosiddetta truffa Ina-Assitalia a Castelnovo Monti che ha consentito il recupero, tramite accordo, di oltre un milione di euro per una trentina di famiglie. Come noto, Adiconsum si occupa di problematiche legate alle utenze telefoniche ed energetiche, al fisco (equitalia, canone Rai, etc.), ai rapporti con le banche ed altri istituti di credito, di contratti non richiesti e sovraindebitamento.

Consumatori

L’Adiconsum è l’associazione promossa dalla Cisl a tutela dei consumatori

Il primo appuntamento nella “Bassa” è fissato per martedì 5 aprile, dalle ore 9 alle ore 12, presso la Cisl di Guastalla, quindi giovedì 14 a Poviglio, martedì 19 a Guastalla e giovedì 28 aprile a Poviglio.

Adiconsum approda a Guastalla e Poviglio2016-03-31T14:22:42+00:00
Torna in cima