Stabilizzazione precari Sanità, a Reggio richiesto incontro con Ausl sui numeri. Videointervista a Gennaro Ferrara

E’ notizia di ieri che a seguito di un confronto sindacale con Cgil, Cisl e Uil per dare continuità all’accordo sottoscritto il 22 aprile scorso che impegnava la Regione Emilia Romagna a dare il via alle stabilizzazione previste dalla legge di bilancio 2022, l’assessore Raffaele Donini e il direttore generale Luca Baldino hanno garantito l’uscita per la prima settimana di ottobre dei bandi per la stabilizzazione dei precari assunti per l’emergenza COVID. (altro…)

Stabilizzazione precari Sanità, a Reggio richiesto incontro con Ausl sui numeri. Videointervista a Gennaro Ferrara2022-08-05T11:13:58+00:00

La lettera: Scuola, dobbiamo rivendicare il diritto a vivere bene, anche in emergenza

Siamo al secondo anno di emergenza sanitaria, del Paese e del pianeta. Tra i tanti settori in sofferenza di sicuro c’è la scuola. Da più parti giungono ringraziamenti al personale della scuola, finalmente si sente parlare di centralità della scuola. I ringraziamenti fanno piacere, ma si sa quello che sta accadendo a scuola, oggi?

La realtà supera la fantasia. Ogni giorno. (altro…)

La lettera: Scuola, dobbiamo rivendicare il diritto a vivere bene, anche in emergenza2022-01-21T11:00:31+00:00

La Cisl sull’appello dell’Asl: “Pronti a fare la nostra parte. Vicini agli operatori della sanità”

“L’Asl reggiana, ora, sostiene un eccezionale carico di lavoro derivato dalla possibilità che ci è stata concessa di lavorare e riprendere una vita sociale, come accaduto negli ultimi mesi grazie alle vaccinazioni. Intendiamo comunicare alla direttrice Cristina Marchesi che il mondo della Cisl è disponibile a fare la sua parte anche con un impegno maggiore, ricercando anche volontari di supporto al proprio interno”. (altro…)

La Cisl sull’appello dell’Asl: “Pronti a fare la nostra parte. Vicini agli operatori della sanità”2022-01-06T14:53:42+00:00

Carcere La Pulce, situazione emergenza Covid. I sindacati: “Si faccia presto”

Il Covid interessa con un grande focolaio il carcere La Pulce di Reggio Emilia. Coinvolge carcerati e agenti, ma gli stessi agenti sonio difficilmente sostituibili anche in caso di malattia o isolamento domiciliare, Invece, i detenuti sono costretti a restare in cella ventiquattr’ore su ventiquattro, senza nemmeno la possibilità di uscire a sgranchirsi le gambe. In via Settembrini la situazione rischia di degenerare ulteriormente considerato il sovraffollamento delle carceri italiane, in celle che dovrebbero essere progettate per una sola persona. A questo si aggiungono le difficoltà comunicative dato che il 65 per cento dei detenuti è di origine straniera. (altro…)

Carcere La Pulce, situazione emergenza Covid. I sindacati: “Si faccia presto”2021-03-25T15:40:42+00:00
Torna in cima