Poste Italiane: assunzioni insufficienti a Modena, mancano operatori agli sportelli

Poste Italiane assume in tutta Italia, ma non a Modena, dove continuano a calare gli addetti agli sportelli. A fine 2018 si contavano oltre 350 operatori, distribuiti sui 114 uffici postali della provincia; a fine 2020 gli operatori erano meno di 300. Lo afferma il sindacato Slp Cisl Emilia Centrale, per il quale non è più procrastinabile un nuovo congruo piano di assunzioni di addetti della sportelleria per far fronte alle richieste degli utenti. (altro…)

Poste Italiane: assunzioni insufficienti a Modena, mancano operatori agli sportelli2021-05-03T10:25:55+00:00

Poste, Cisl: «Uffici chiusi non per Covid, ma per carenza di personale»

Poste Italiane tiene chiusi gli uffici non a causa del Covid, ma perché non ha personale a sufficienza. L’accusa è del sindacato Slp Cisl Emilia Centrale, per il quale appare ormai evidente che la funzione “mercato privati” di Poste Italiane soffre di una consistente carenza di personale. (altro…)

Poste, Cisl: «Uffici chiusi non per Covid, ma per carenza di personale»2021-01-12T12:46:44+00:00

Poste, Cisl: «Troppi uffici ancora chiusi, azienda riapra»

Troppi uffici postali modenesi sono ancora chiusi o parzialmente aperti, con inevitabili disagi sia per i lavoratori postali che per i cittadini. Lo afferma il sindacato Slp Cisl Emilia Centrale che, unendosi alla richiesta avanzata dai sindacati a livello nazionale, chiede a Poste Italiane di avviare un confronto sulla riapertura degli uffici. (altro…)

Poste, Cisl: «Troppi uffici ancora chiusi, azienda riapra»2020-10-21T10:48:02+00:00

Poste, Cisl: «Boom consegne e-commerce, azienda investa di più negli addetti»

Poste Italiane registra un notevole incremento della consegna di pacchi, ma non investe abbastanza negli addetti, che non vengono subito sostituiti quando vanno in pensione o stabilizzati alla scadenza del contratto. Lo afferma il sindacato dei lavoratori postali Slp Cisl Emilia Centrale, spiegando che durante le settimane di lockdown la domanda di consegna pacchi ha ricevuto un forte stimolo dagli acquisti e-commerce. (altro…)

Poste, Cisl: «Boom consegne e-commerce, azienda investa di più negli addetti»2020-06-08T13:13:17+00:00

Coronavirus, deceduto lavoratore postale: sindacati chiedono maggiori precauzioni

Preoccupazione dei sindacati modenesi dei lavoratori postali per la scomparsa, avvenuta ieri pomeriggio, di un dipendente di Poste Italiane addetto alle lavorazioni interne presso il centro di distribuzione di San Felice sul Panaro. Le cause sono da accertare ma, riferiscono i colleghi portalettere, l’uomo si era presentato al lavoro fino a venerdì 13 marzo. (altro…)

Coronavirus, deceduto lavoratore postale: sindacati chiedono maggiori precauzioni2020-03-25T11:06:24+00:00

Poste: poco personale agli sportelli, a rischio servizi e apertura uffici più piccoli

Negli uffici postali modenesi manca il personale e gli addetti faticano non poco a placare le proteste dei clienti che si lamentano quando trovano, per esempio, solo due sportelli aperti in uffici con sette postazioni. Lo dicono i sindacati Slp Cisl e Slc Cgil, preoccupati per i disagi arrecati sia ai lavoratori che ai cittadini a causa della carenza di personale allo sportello. (altro…)

Poste: poco personale agli sportelli, a rischio servizi e apertura uffici più piccoli2020-02-19T16:36:09+00:00

Poste Italiane, Cisl: «Al via ottanta assunzioni portalettere, ma cala personale uffici»

Sono 49 (19 full time e 30 part time) a Modena e 31 (13 full time e 18 part time) a Reggio Emilia i portalettere che Poste Italiane si accinge ad assumere. Lo rende noto il sindacato Slp Cisl Emilia Centrale, spiegando che sono in fase di registrazione al portale di Poste Italiane attivato per la fase di assunzioni i circa 18 mila portalettere partecipanti su tutto il territorio nazionale. (altro…)

Poste Italiane, Cisl: «Al via ottanta assunzioni portalettere, ma cala personale uffici»2019-09-30T09:01:37+00:00

340.000 acquisti reggiani su Amazon ogni anno. Ma alle poste, per la Cisl, c’è qualcosa da rivedere

I reggiani fanno su Amazon oltre 340.000 acquisti in un anno. Ma sul fatto delle consegne dei pacchi delle poste al pomeriggio c’è qualcosa che non va. A denunciarlo è Francesco Balzano – segretario provinciale Slp Cisl Emilia Centrale – che spiega: “Come sindacati ci aprimmo nel 2017, con Poste Italiane, alla disponibilità di turnazioni pomeridiane, ma tutto questo oggi non rispetta più l’impegno preso inizialmente con noi. Sono infatti calati consistentemente i pacchi di e-commerce portati dai nostri postini anche al pomeriggio, in considerazione della scelta di Amazon (che prima era il principale partner) di consegnare i propri prodotti in altro modo”.

I fatti: nel novembre 2017 è stato siglato tra Amazon e Poste Italiane un accordo per la consegna di prodotti e-commerce su tutto il territorio nazionale e che ha portato i postini ad avere nuovi turni lavorativi pomeridiani e serali per garantire il recapito dei pacchi.  Quindi i sindacati nel febbraio 2018 hanno firmato unitariamente un accordo che dava il via libera alle consegne pomeridiane e, quindi, a nuovi turni di lavoro per i portalettere nel pomeriggio. Una novità assoluta.

Il 4 marzo di quest’anno hanno iniziato i Centri di recapito e distribuzione di Guastalla (che servono i comuni di Guastalla Novellara e Reggiolo) e Castelnovo di Sotto (che serviranno Bagnolo Poviglio e Gualtieri). Dal 18 marzo sono previste le partenze di tutti gli altri centri che consegneranno la posta anche al pomeriggio nella città, a Bibbiano, a Castelnovo ne’ Monti, Correggio, Scandiano per la copertura dell’intera provincia.

“La nuova modalità di recapito denominata Joint Delivery – spiega Balzano – è articolata su due reti distinte, ma integrate tra di loro. L’articolazione di base garantisce consegne quotidiane di tutti i prodotti postali dalle 8.30 alle 16.00. La linea, invece, chiamata business, va fino alle 19.45 ed è dedicata alla consegna sia di pacchi acquistati attraverso l’e-commerce, che di prodotti a firma e non a firma con priorità”.

“Nella provincia di Reggio Emilia, nel 2017 – aggiunge – i volumi di pacchi ordinati su Internet e consegnati dai portalettere e dai corriere espresso del Gruppo (Sda) sono arrivati a toccare il numero di oltre 300mila. Nell’anno appena trascorso, invece, le poste reggiane (tranne alcuni Centri – tra cui Castelnovo ne’ Monti) hanno assistito a un calo consistente di recapito pacchi dovuto alla diversificazione di partner effettuata da Amazon.

“In questo modo – continua Balzano – la natura del progetto originario, che ambiva a consegnare principalmente i pacchi di e-commerce nel turno pomeridiano/serale, rischia di svanire …  La speranza – conclude il segretario – è che Amazon e gli altri competitor dell’e-commerce riaffidano il prodotto pacco a Poste Italiane nella provincia di Reggio Emilia, dando così delle garanzie occupazionali future”.

 

340.000 acquisti reggiani su Amazon ogni anno. Ma alle poste, per la Cisl, c’è qualcosa da rivedere2019-03-07T14:35:48+00:00

Poste Italiane: Cisl annuncia assunzione venti portalettere a Modena e provincia

A Modena e provincia saranno presto assunti venti portalettere. Lo annuncia Francesco Balzano, nuovo segretario generale della Slp Cisl Emilia Centrale, il sindacato dei lavoratori postali che tra Modena e Reggio Emilia conta quasi 800 iscritti ed è il più rappresentativo in Poste Italiane (è iscritto alla Cisl il 40 per cento degli addetti).

Francesco Balzano, segretario generale Slp Cisl Emilia Centrale

(altro…)

Poste Italiane: Cisl annuncia assunzione venti portalettere a Modena e provincia2018-11-13T09:14:04+00:00

Francesco Balzano, nuovo segretario postali Cisl

  Francesco Balzano, 34 anni, di Reggio Emilia, è stato eletto segretario generale della Slp Cisl Emilia Centrale, il sindacato dei lavoratori postali che tra Modena e Reggio Emilia conta quasi 800 iscritti ed è il più rappresentativo in Poste Italiane. Completano la rinnovata segreteria Anna Rosanova e Alberto Puzio.

Francesco Balzano, nuovo segretario postali Cisl2018-11-11T16:31:25+00:00
Torna in cima