• da sin. DOMENICO CHIATTO-ROSAMARIA PAPALEO-ANDREA SIRIANNI-2-2

    Benvenuti alla Cisl Emilia Centrale

    La segreteria della Cisl Emilia Centrale vi da il benvenuto nel nuovo sito ufficiale.

  • Il momento per una Sanità migliore. Immagini dal meeting Cisl sulla Sanità presso Unimore a Reggio Emilia
    News

    Il momento per una Sanità migliore. Immagini dal meeting Cisl sulla Sanità presso Unimore a Reggio Emilia

    Una giornata eccezionale presso l’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio, in centro città a Reggio Emilia. Qui le foto

Finestra sui Social Network

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
13 hours ago
Cisl Emilia Centrale

MODENA, UN ALTRO MORTO SUL LAVORO
LA RABBIA E LO SDEGNO DEI SINDACATI

La strage dei lavoratori non si ferma e oggi torna a colpire Modena.
Stamane un lavoratore di 44 anni è precipitato dal tetto di un capannone industriale, sul quale questa persona stava svolgendo un accertamento in vista della partenza del cantiere per la ristrutturazione.

La Procura della Repubblica e tutte le autorità di polizia giudiziaria con le loro indagini e gli approfondimenti diranno con precisione cosa è successo, ma un punto, un punto molto chiaro, abbiamo il dovere di precisarlo subito: siamo nel 2024 e la prima causa di morte in edilizia e tra chi opera in contesti edili è ancora la caduta nel vuoto. Non si può morire così, non si può accettare che l’enorme disponibilità di misure e sistemi di sicurezza non siano utilizzate per fare in modo che un lavoratore possa tornare a casa.

Per questo oggi, ancora una volta, non possiamo trattenere il nostro sdegno e la nostra condanna. Gli infortuni sul lavoro non sono mai una tragica fatalità, non c’è niente di casuale quando muore un lavoratore.

I NUMERI DRAMMATICI DI MODENA
Lo scorso anno sono stati 15 gli infortuni mortali in provincia di Modena, di cui la metà nel settore costruzioni. E in questo avvio d’anno siamo giunti già a quattro morti e a 3.770 infortuni in tutta la provincia. Una fotografia tragica che, del resto, è perfettamente in linea con la scia di sangue che porta in questo Paese a quasi tre morti sul lavoro ogni maledetto giorno.

COSA CHIEDONO I SINDACATI EDILI
Però, la rabbia e l’indignazione da sole non bastano. Quello che i sindacati delle costruzioni chiedono è:

🔘 si parta dell’applicazione completa e corretta dei contratti nazionali di lavoro e delle normative sulla sicurezza che prevedono più formazione e qualificazione del settore costruzioni, utilizzo corretto dei dispositivi di protezione individuale e maggiori controlli.

🔘Così come crediamo che sia assolutamente necessario allargare le tutele previste nei cantieri pubblici anche ai grandi appalti privati.

🔘 Infine, non è possibile continuare a rinviare la necessità di fornire il massimo supporto di personale e strumenti a chi si occupa di controlli: l’Ispettorato Territoriale del Lavoro e il Servizio Prevenzione e Sicurezza ambienti di Lavoro di Ausl Modena, servizio, quest’ultimo, rallentato anche dai tagli alla Sanità.

Chiediamo, quindi, ai vertici delle Istituzioni: è davvero questo il futuro riservato a chi lavora in questo Paese?

Rodolfo Ferraro, segretario Fillea Cgil Modena
Cinzia Zaniboni, segretaria Filca Cisl Emilia Centrale
Silvio D’Acunto, responsabile Feneal Uil BoMoFe
... See MoreSee Less

MODENA, UN ALTRO MORTO SUL LAVORO
LA RABBIA E LO SDEGNO DEI SINDACATI

La strage dei lavoratori non si ferma e oggi torna a colpire Modena.
Stamane un lavoratore di 44 anni è precipitato dal tetto di un capannone industriale, sul quale questa persona stava svolgendo un accertamento in vista della partenza del cantiere per la ristrutturazione.

La Procura della Repubblica e tutte le autorità di polizia giudiziaria con le loro indagini e gli approfondimenti diranno con precisione cosa è successo, ma un punto, un punto molto chiaro, abbiamo il dovere di precisarlo subito: siamo nel 2024 e la prima causa di morte in edilizia e tra chi opera in contesti edili è ancora la caduta nel vuoto. Non si può morire così, non si può accettare che l’enorme disponibilità di misure e sistemi di sicurezza non siano utilizzate per fare in modo che un lavoratore possa tornare a casa. 

Per questo oggi, ancora una volta, non possiamo trattenere il nostro sdegno e la nostra condanna. Gli infortuni sul lavoro non sono mai una tragica fatalità, non c’è niente di casuale quando muore un lavoratore. 

I NUMERI DRAMMATICI DI MODENA
Lo scorso anno sono stati 15 gli infortuni mortali in provincia di Modena, di cui la metà nel settore costruzioni. E in questo avvio d’anno siamo giunti già a quattro morti e a 3.770 infortuni in tutta la provincia. Una fotografia tragica che, del resto, è perfettamente in linea con la scia di sangue che porta in questo Paese a quasi tre morti sul lavoro ogni maledetto giorno. 

COSA CHIEDONO I SINDACATI EDILI
Però, la rabbia e l’indignazione da sole non bastano. Quello che i sindacati delle costruzioni chiedono è:

🔘 si parta dell’applicazione completa e corretta dei contratti nazionali di lavoro e delle normative sulla sicurezza che prevedono più formazione e qualificazione del settore costruzioni, utilizzo corretto dei dispositivi di protezione individuale e maggiori controlli. 

🔘Così come crediamo che sia assolutamente necessario allargare le tutele previste nei cantieri pubblici anche ai grandi appalti privati. 

🔘 Infine, non è possibile continuare a rinviare la necessità di fornire il massimo supporto di personale e strumenti a chi si occupa di controlli: l’Ispettorato Territoriale del Lavoro e il Servizio Prevenzione e Sicurezza ambienti di Lavoro di Ausl Modena, servizio, quest’ultimo, rallentato anche dai tagli alla Sanità. 

Chiediamo, quindi, ai vertici delle Istituzioni: è davvero questo il futuro riservato a chi lavora in questo Paese? 

Rodolfo Ferraro, segretario Fillea Cgil Modena
Cinzia Zaniboni, segretaria Filca Cisl Emilia Centrale
Silvio D’Acunto, responsabile Feneal Uil BoMoFe

Comment on Facebook

Non riesco più a commentare sono sono incavolata

DOPO IL SUCCESSO DI REGGIO
ORA SI REPLICA A SASSUOLO 👌
CONFRONTO ALL'AMERICANA
TRA I CANDIDATI
🔘 Cristiano Gugliucci
🔘 Gian Francesco Menani
🔘 Matteo Mesini

✅🗓️Lunedì 27 maggio
⏰ ore 17:30
📍 Auditorium “P. Bertoli”
🧭 shorturl.at/4vIxd

📣 𝐐𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧 𝐭𝐢𝐦𝐞 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐚:
🔘Luca Gardinale, giornalista della Gazzetta di Modena

👌Le elezioni dell’8 e 9 giugno sono ad un passo, i candidati saranno interrogati sui temi, le sfide, le soluzioni ai problemi principali che saranno sul tavolo del nuovo Sindaco di Sassuolo.

Introdotti dalla 𝐒𝐞𝐠𝐫𝐞𝐭𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐆𝐞𝐧𝐞𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐑𝐨𝐬𝐚𝐦𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐏𝐚𝐩𝐚𝐥𝐞𝐨 e 𝐦𝐨𝐝𝐞𝐫𝐚𝐭𝐢 𝐝𝐚 Francesco Bini ai candidati verrà presentato il documento innovativo di Cisl Emilia Centrale che declina non una ma cinque sicurezze per il futuro del Comune di Sassuolo:

1️⃣ 👶la sicurezza per le famiglie
da sostenere per combattere il crollo della natalità
2️⃣ 🏠 la sicurezza di poter contare su una casa
con costi accessibili
3️⃣ 🔋la sicurezza energetica e ambientale
4️⃣ 👮la sicurezza urbana e della legalità
5️⃣ 🛠️la sicurezza di un lavoro dignitoso.

𝐂𝐎𝐒𝐀 𝐂𝐇𝐈𝐄𝐃𝐈𝐀𝐌𝐎 𝐀𝐈 𝐂𝐀𝐍𝐃𝐈𝐃𝐀𝐓𝐈?
𝐃𝐈 𝐆𝐎𝐕𝐄𝐑𝐍𝐀𝐑𝐄 𝐂𝐎𝐍 𝐂𝐎𝐑𝐀𝐆𝐆𝐈𝐎
📣 𝐂𝐡𝐢𝐞𝐝𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐚𝐢 𝐜𝐚𝐧𝐝𝐢𝐝𝐚𝐭𝐢 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐚𝐟𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐥’𝐨𝐧𝐝𝐚 𝐥𝐮𝐧𝐠𝐚 𝐝𝐢 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐢 𝐠𝐨𝐯𝐞𝐫𝐧𝐨 𝐚𝐝𝐞𝐠𝐮𝐚𝐭𝐢 𝐞 𝐢𝐧𝐧𝐨𝐯𝐚𝐭𝐢𝐯𝐢

➡️❤️ 𝐒𝐞𝐫𝐯𝐞 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐬𝐜𝐞𝐥𝐭𝐞 𝐟𝐨𝐫𝐭𝐢 per il primo problema che crediamo debba essere in cima all’agenda della nuova Amministrazione: 𝐢𝐥 𝐜𝐫𝐨𝐥𝐥𝐨 𝐝𝐞𝐦𝐨𝐠𝐫𝐚𝐟𝐢𝐜𝐨 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐨𝐭𝐭𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐚𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐠𝐥𝐢𝐞, che trova il suo speculare nell’invecchiamento della popolazione e nella difficoltà del circuito pubblico di garantire qualità e quantità dei servizi socio-sanitari. 𝐌𝐞𝐧𝐨 𝐟𝐢𝐠𝐥𝐢 𝐞𝐪𝐮𝐢𝐯𝐚𝐥𝐞, 𝐛𝐫𝐮𝐭𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞, 𝐚 𝐦𝐞𝐧𝐨 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐞 𝐦𝐞𝐧𝐨 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 per garantire un futuro alla nostra economia.
... See MoreSee Less

DOPO IL SUCCESSO DI REGGIO 
ORA SI REPLICA A SASSUOLO 👌
CONFRONTO ALLAMERICANA
TRA I CANDIDATI
🔘 Cristiano Gugliucci
🔘 Gian Francesco Menani
🔘 Matteo Mesini

✅🗓️Lunedì 27 maggio 
⏰ ore 17:30
📍 Auditorium “P. Bertoli”
🧭 https://shorturl.at/4vIxd  

📣 𝐐𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧 𝐭𝐢𝐦𝐞 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐚:
🔘Luca Gardinale, giornalista della Gazzetta di Modena

👌Le elezioni dell’8 e 9 giugno sono ad un passo, i candidati saranno interrogati sui temi, le sfide, le soluzioni ai problemi principali che saranno sul tavolo del nuovo Sindaco di Sassuolo. 

Introdotti dalla 𝐒𝐞𝐠𝐫𝐞𝐭𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐆𝐞𝐧𝐞𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐑𝐨𝐬𝐚𝐦𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐏𝐚𝐩𝐚𝐥𝐞𝐨 e 𝐦𝐨𝐝𝐞𝐫𝐚𝐭𝐢 𝐝𝐚 Francesco Bini ai candidati verrà presentato il documento innovativo di Cisl Emilia Centrale che declina non una ma cinque sicurezze per il futuro del Comune di Sassuolo: 

1️⃣ 👶la sicurezza per le famiglie
da sostenere per combattere il crollo della natalità
2️⃣ 🏠 la sicurezza di poter contare su una casa
con costi accessibili 
3️⃣ 🔋la sicurezza energetica e ambientale
4️⃣ 👮la sicurezza urbana e della legalità 
5️⃣ 🛠️la sicurezza di un lavoro dignitoso. 

𝐂𝐎𝐒𝐀 𝐂𝐇𝐈𝐄𝐃𝐈𝐀𝐌𝐎 𝐀𝐈 𝐂𝐀𝐍𝐃𝐈𝐃𝐀𝐓𝐈? 
𝐃𝐈 𝐆𝐎𝐕𝐄𝐑𝐍𝐀𝐑𝐄 𝐂𝐎𝐍 𝐂𝐎𝐑𝐀𝐆𝐆𝐈𝐎
📣  𝐂𝐡𝐢𝐞𝐝𝐞𝐫𝐞𝐦𝐨 𝐚𝐢 𝐜𝐚𝐧𝐝𝐢𝐝𝐚𝐭𝐢  𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐚𝐟𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐥’𝐨𝐧𝐝𝐚 𝐥𝐮𝐧𝐠𝐚 𝐝𝐢 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐢𝐧𝐞𝐯𝐢𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐢 𝐠𝐨𝐯𝐞𝐫𝐧𝐨 𝐚𝐝𝐞𝐠𝐮𝐚𝐭𝐢 𝐞 𝐢𝐧𝐧𝐨𝐯𝐚𝐭𝐢𝐯𝐢

➡️❤️ 𝐒𝐞𝐫𝐯𝐞 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐬𝐜𝐞𝐥𝐭𝐞 𝐟𝐨𝐫𝐭𝐢 per il primo problema che crediamo debba essere in cima all’agenda della nuova Amministrazione: 𝐢𝐥 𝐜𝐫𝐨𝐥𝐥𝐨 𝐝𝐞𝐦𝐨𝐠𝐫𝐚𝐟𝐢𝐜𝐨 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐨𝐭𝐭𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐚𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐠𝐥𝐢𝐞, che trova il suo speculare nell’invecchiamento della popolazione e nella difficoltà del circuito pubblico di garantire qualità e quantità dei servizi socio-sanitari. 𝐌𝐞𝐧𝐨 𝐟𝐢𝐠𝐥𝐢 𝐞𝐪𝐮𝐢𝐯𝐚𝐥𝐞, 𝐛𝐫𝐮𝐭𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞, 𝐚 𝐦𝐞𝐧𝐨 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐞 𝐦𝐞𝐧𝐨 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 per garantire un futuro alla nostra economia.

Comment on Facebook

mi sembra che manchi un candidato sindaco?

Vai, Franz! Introduci 👏

Legalità Legalità Legalità. La legalità un po' di tempo fa erano le leggi razziali. Legale secondo qualcuno dovrebbe essere lasciar morire le persone in mare. La legalità è una cagata pazzesca

Caro amministratore! Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni secondo cui il tuo account aziendale viola i nostri Termini di servizio e le Linee guida della community. 1. Utilizzare un nome/una foto falsi diversi. 2. Condivisione di contenuti che minacciano altri utenti. 3. Molti annunci sono illegali o violano le regole. 4. Bypassa il sistema di verifica dei meta annunci con dei trucchi. Abbiamo inviato un avviso che il tuo sito web verrà bannato se violi una qualsiasi delle condizioni di cui sopra. Pertanto, la verifica del tuo account è stata ritardata. Se ritieni che il tuo account sia stato bannato per errore, ti mostreremo come richiedere la protezione. Per evitare la cancellazione permanente dell'account, ti consigliamo di completare questi passaggi entro pochi minuti. ◉ Contattaci via e-mail: verify@communitystandard. support Hai 24 ore per presentare ricorso contro la nostra decisione. Se superi questo periodo, il tuo account verrà eliminato definitivamente. Grazie per il tuo aiuto nel migliorare i nostri servizi. Termini di utilizzo Gruppo © 2024 Inc. ᅠ

Sì, INSIEME ABBIAMO SCELTO REGGIO!
GRANDE SUCCESSO PER IL CONFRONTO
NEL CUORE DELLA ZONA STAZIONE

📣 Il commento della nostra Segretaria Generale, Rosamaria Papaleo:

Un successo bellissimo che dedico a #reggioemilia: quasi 2️⃣0️⃣0️⃣ persone hanno portato rigenerazione in quella piazza Secchi simbolo del degrado, che i reggiani attraversano a passo svelto.

Sì, Cisl Emilia Centrale c’ha messo il cuore per dimostrare che le idee e il dialogo sono più forti della rassegnazione e di chi pretende di avere la verità in tasca.

In tanti ci avevano chiesto come mai avessimo scelto come location del faccia a faccia un luogo di spaccio intorno al quale ci sono stati tre omicidi in otto mesi, un luogo dove fino a poche ore prima del dibattito l’erba era alta quasi un metro. La risposta migliore era sui volti delle persone che ieri sono transitate per caso e hanno visto quello che non si aspettavano, fermandosi, sentendo le proposte e mandando in diretta foto agli amici.

Grazie di ❤️ a Roberto Fontanili (Gazzetta di Reggio), Francesca Chilloni (Reggio Emilia - Il Resto del Carlino) e Michele Angella (Telereggio - Reggio Emilia) autori di ottime interviste dritte al punto. Ci tengo a dirlo: nessuna domanda era stata concordata prima coi candidati.

Grazie ai candidati che hanno duellato con una ferma educazione che ha fatto dimenticare i talk trash dove si urla e non si spiega nulla: Fabrizio Aguzzoli, Marco Massari, Paola Soragni e Giovanni Tarquini
Hanno duellato riconoscendo in modo trasversale la solidità e l’utilità delle proposte di Cisl Emilia Centrale, accogliendo le più preziose all’interno dei loro programmi.
Proposte che abbiamo presentato attraverso non una ma cinque Sicurezze:

1️⃣ 👶la sicurezza per le famiglie,
con un super piano 0-3 anni per asili nido gratuiti e abbattimento liste di attesa

2️⃣ 🏠 la sicurezza di una casa con costi accessibili

3️⃣ 🔋la sicurezza energetica e ambientale,
per fare di Reggio la grande città 🇮🇹 del fotovoltaico per le famiglie
(e delle bollette più leggere 😇)

4️⃣ 👮la sicurezza urbana e della legalità antimafia

5️⃣ 🛠️la sicurezza di un lavoro dignitoso,
dando poteri veri al Tavolo per il Lavoro e col coraggio di adottare una Carta etica della Logistica.

Ps:
ci siamo concessi un fuori programma, chiedendo nella zona stazione una seduta del Consiglio comunale. Dal 10 giugno lo scriveremo formalmente al nuovo Sindaco 🤟

📺 Qui il servizio di Telereggio:
shorturl.at/x8NJB
... See MoreSee Less

Sì, INSIEME ABBIAMO SCELTO REGGIO! 
GRANDE SUCCESSO PER IL CONFRONTO
NEL CUORE DELLA ZONA STAZIONE

📣 Il commento della nostra Segretaria Generale, Rosamaria Papaleo: 

Un successo bellissimo che dedico a #reggioemilia: quasi 2️⃣0️⃣0️⃣ persone hanno portato rigenerazione in quella piazza Secchi simbolo del degrado, che i reggiani attraversano a passo svelto. 

Sì, Cisl Emilia Centrale c’ha messo il cuore per dimostrare che le idee e il dialogo sono più forti della rassegnazione e di chi pretende di avere la verità in tasca. 

In tanti ci avevano chiesto come mai avessimo scelto come location del faccia a faccia un luogo di spaccio intorno al quale ci sono stati tre omicidi in otto mesi, un luogo dove fino a poche ore prima del dibattito l’erba era alta quasi un metro. La risposta migliore era sui volti delle persone che ieri sono transitate per caso e hanno visto quello che non si aspettavano, fermandosi, sentendo le proposte e mandando in diretta foto agli amici. 

Grazie di ❤️ a Roberto Fontanili (Gazzetta di Reggio), Francesca Chilloni (Reggio Emilia - Il Resto del Carlino) e Michele Angella (Telereggio - Reggio Emilia) autori di ottime interviste dritte al punto. Ci tengo a dirlo: nessuna domanda era stata concordata prima coi candidati. 

Grazie ai candidati che hanno duellato con una ferma educazione che ha fatto dimenticare i talk trash dove si urla e non si spiega nulla: Fabrizio Aguzzoli, Marco Massari, Paola Soragni e Giovanni Tarquini 
Hanno duellato riconoscendo in modo trasversale la solidità e l’utilità delle proposte di Cisl Emilia Centrale, accogliendo le più preziose all’interno dei loro programmi. 
Proposte che abbiamo presentato attraverso non una ma cinque Sicurezze: 

1️⃣ 👶la sicurezza per le famiglie,
con un super piano 0-3 anni per asili nido gratuiti e abbattimento liste di attesa

2️⃣ 🏠 la sicurezza di una casa con costi accessibili 

3️⃣ 🔋la sicurezza energetica e ambientale,
per fare di Reggio la grande città 🇮🇹 del fotovoltaico per le famiglie 
(e delle bollette più leggere 😇)

4️⃣ 👮la sicurezza urbana e della legalità antimafia

5️⃣ 🛠️la sicurezza di un lavoro dignitoso, 
dando poteri veri al Tavolo per il Lavoro e col coraggio di adottare una Carta etica della Logistica. 

Ps: 
ci siamo concessi un fuori programma, chiedendo nella zona stazione una seduta del Consiglio comunale. Dal 10 giugno lo scriveremo formalmente al nuovo Sindaco 🤟

📺 Qui il servizio di Telereggio:
https://shorturl.at/x8NJBImage attachmentImage attachment+Image attachment

Comment on Facebook

@follower

Stazione centrale ⁉️non siete stati aggrediti....

Grande squadra 👏👏

Complimenti, bella idea.

Bellissima iniziativa

Ancora non capisco perché non tutti i candidati sono stati invitati 🤷🏻‍♂️

Cosa cambia a Reggio se il colore è sempre quello. C è il PD in carica e oggi parliamo di tanti degrado.

Mai e poi mai PD. Ne avete combinate abbastanza in 80 anni.

#RosarioIaccarino

Bravo

Potevano fare un solo partito di centrosinistra, invece, vogliono pappare tutti

View more comments

“A trentadue anni dall’assassinio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della loro scorta abbiamo il dovere della memoria. Dobbiamo ricordare l’esempio del grande giudice palermitano insieme a Paolo Borsellino, Piersanti Mattarella, ai tanti magistrati, esponenti delle forze dell’ordine, giornalisti, sindacalisti, semplici cittadini che hanno sacrificato la vita opponendosi alla barbarie della criminalità organizzata”.

Luigi Sbarra
... See MoreSee Less

“A trentadue anni dall’assassinio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della loro scorta abbiamo il dovere della memoria. Dobbiamo ricordare l’esempio del grande giudice palermitano insieme a Paolo Borsellino, Piersanti Mattarella, ai tanti magistrati, esponenti delle forze dell’ordine, giornalisti, sindacalisti, semplici cittadini che hanno sacrificato la vita opponendosi alla barbarie della criminalità organizzata”.

Luigi Sbarra
Load more
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Videos

𝐏𝐈𝐔’ 𝐆𝐑𝐀𝐍𝐃𝐄 𝐄 𝐏𝐈𝐔’ 𝐁𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐋𝐀 𝐒𝐄𝐃𝐄 𝐂𝐈𝐒𝐋
𝐈𝐋 𝐒𝐈𝐍𝐃𝐀𝐂𝐎 𝐃𝐈 𝐂𝐎𝐑𝐑𝐄𝐆𝐆𝐈𝐎:
“𝐒𝐈𝐄𝐓𝐄 𝐔𝐍 𝐏𝐔𝐍𝐓𝐎 𝐃𝐈 𝐑𝐈𝐅𝐄𝐑𝐈𝐌𝐄𝐍𝐓𝐎”

📣❤️ “Cisl ha radici profonde a Correggio, una comunità speciale cui offriamo la protezione del nostro sindacato e servizi di grande qualità. Da oggi in una sede più bella, più moderna, più grande, grazie agli importanti investimenti che abbiamo realizzato”. 

Così Rosamaria Papaleo, Segretaria generale di Cisl Emilia Centrale, ha presentato il grande restyling del point di viale della Repubblica nel corso di una cerimonia cui hanno preso parte nei giorni scorsi  il parroco Don Alberto Debbi e il Sindaco Fabio Testi, insieme a tantissimi cittadini, operatori e dirigenti sindacali, tra i quali Aziz Sadid, responsabile Cisl per la zona della Bassa reggiana e i segretari Domenico Chiatto e Andrea Sirianni. 

😎“𝐐𝐔𝐈 𝐔𝐍 𝐒𝐈𝐍𝐃𝐀𝐂𝐀𝐓𝐎 𝐌𝐎𝐃𝐄𝐑𝐍𝐎, 
𝐂𝐎𝐍 𝐔𝐍𝐎 𝐒𝐓𝐀𝐅𝐅 𝐈𝐍 𝐂𝐔𝐈 𝐋𝐄 𝐃𝐎𝐍𝐍𝐄 
𝐒𝐎𝐍𝐎 𝐏𝐑𝐎𝐓𝐀𝐆𝐎𝐍𝐈𝐒𝐓𝐄”
“Dopo #reggiolo e #montecchioemilia, una sede rinnovata, ancora una volta. Dedichiamo questo spazio alle cittadine e ai cittadini di Correggio, perché se investiamo così tanto lo facciamo per dare loro un sindacato sempre più moderno, capace e accogliente – ha evidenziato la leader Cisl –. Lo facciamo anche per il nostro staff composto da tantissime donne. Sono orgogliosa del fatto che Cisl, a Correggio come in tutta la provincia, sia un sindacato che fa cose eccezionali grazie alle donne e per le donne”. 

𝐋𝐀 𝐒𝐎𝐃𝐃𝐈𝐒𝐅𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐃𝐄𝐋 𝐒𝐈𝐍𝐃𝐀𝐂𝐎 𝐓𝐄𝐒𝐓𝐈
🤟 Molto, molto soddisfatto il Sindaco Fabio Testi: 
“Davvero una bella giornata per Correggio e per la Cisl. L’ampliamento è un fatto importante perché rafforza il legame di Cisl con la nostra Comunità e mette al centro 𝐥’𝐢𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐧𝐳𝐚 𝐝𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐬𝐞𝐝𝐞, 𝐜𝐡𝐞 𝐞̀ 𝐮𝐧 𝐩𝐮𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐫𝐢𝐟𝐞𝐫𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐢 𝐜𝐢𝐭𝐭𝐚𝐝𝐢𝐧𝐢, 𝐢 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢, 𝐢 𝐩𝐞𝐧𝐬𝐢𝐨𝐧𝐚𝐭𝐢. Sede che, soprattutto, 𝐞̀ 𝐮𝐧 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐝𝐞𝐦𝐨𝐜𝐫𝐚𝐳𝐢𝐚: mantenere attivi questi centri di scambio culturale, di informazioni e di servizi rappresenta un patrimonio non solo da conservare ma da sviluppare nel tempo”. 

𝐈 𝐒𝐄𝐑𝐕𝐈𝐙𝐈 𝐎𝐅𝐅𝐄𝐑𝐓𝐈
La sede permetterà di:
✅ avere l’assistenza sindacale e contrattuale;
✅ ottenere l’Isee indispensabile per le agevolazioni sociali
✅ fare la dichiarazione della situazione reddituale (Red)
✅ attivare lo Spid
✅ prenotare gli appuntamenti per l’assistenza fiscale del Caf Cisl 
➡️(ad esempio per la dichiarazione dei redditi con il modello 730)

✅ beneficiare dell’assistenza previdenziale fornita dal patronato Inas Cisl
✅ facilitare il controllo delle pensioni
✅ conoscere le numerose convenzioni e i loro vantaggi.

𝐈𝐍𝐅𝐎 𝐄 𝐀𝐏𝐏𝐔𝐍𝐓𝐀𝐌𝐄𝐍𝐓𝐈
☎️ Il numero della sede è: 0522/692693 
📍 Viale della Repubblica, 39d

𝐑𝐄𝐒𝐏𝐎𝐍𝐒𝐀𝐁𝐈𝐋𝐄 𝐃𝐈 𝐙𝐎𝐍𝐀
Aziz Sadid 
📨 aziz.sadid@cisl.it 
🤙📲 3393744678

𝐏𝐈𝐔’ 𝐆𝐑𝐀𝐍𝐃𝐄 𝐄 𝐏...

DOGANE DI REGGIO, 
ROMA DECIDERÀ ENTRO IL 2025
“LA PROTESTA STA FUNZIONANDO”

🤟 Lunedì 20 maggio presidio davanti agli uffici
aperto a tutta la Comunità. 

"Ora abbiamo una data, 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐞𝐛𝐛𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐛𝐮𝐫𝐨𝐜𝐫𝐚𝐳𝐢𝐚 𝐬𝐭𝐚𝐭𝐚𝐥𝐞 𝐬𝐢 𝐦𝐮𝐨𝐯𝐞: è spostato tra le fine del 2025 e i primi mesi del 2026 l’avvio del piano ministeriale senza senso che vuole rendere l’Agenzia delle Dogane di Reggio Emilia un satellite alle dipendenze di Modena. Significa che 𝐥’𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐚 𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐭𝐚̀ 𝐫𝐞𝐠𝐠𝐢𝐚𝐧𝐚 𝐬𝐭𝐚 𝐚𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐨 𝐮𝐧𝐚 𝐛𝐫𝐞𝐜𝐜𝐢𝐚, i piani di riorganizzazione non stanno girando come qualcuno voleva e 𝐨𝐫𝐚 𝐧𝐨𝐧 𝐝𝐨𝐛𝐛𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐟𝐞𝐫𝐦𝐚𝐫𝐜𝐢”. 

Così Mauro Nicolini (Fp Cgil), Cristian Villani (Cisl Fp Emilia Centrale) e  Luigi Raffaele Nacca (Uil Pa) annunciano un grande presidio programmato per il prossimo 20 maggio davanti alla sede dell’Agenzia delle Dogane (ore 11:30). 

“Chiediamo una partecipazione importante a tutte le Istituzioni, alle forze politiche e alle Associazioni di categoria: 𝐬𝐞 𝐬𝐜𝐨𝐫𝐫𝐞𝐭𝐞 𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐧𝐧𝐚𝐥𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐫𝐨𝐧𝐚𝐜𝐚 𝐩𝐨𝐥𝐢𝐭𝐢𝐜𝐚, 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐢𝐜𝐢𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐭𝐫𝐨𝐯𝐞𝐫𝐞𝐭𝐞 𝐚 𝐑𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐄𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚 𝐮𝐧 𝐭𝐞𝐦𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚 𝐮𝐧𝐢𝐭𝐨 𝐬𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐚𝐭𝐢 𝐞 𝐢𝐧𝐝𝐮𝐬𝐭𝐫𝐢𝐚𝐥𝐢, 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐢𝐭𝐢 𝐞 𝐈𝐬𝐭𝐢𝐭𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐥𝐨𝐜𝐚𝐥𝐢, 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐢 𝐞 𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐢 𝐩𝐢𝐮̀ 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐚𝐥𝐯𝐚𝐭𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐀𝐠𝐞𝐧𝐳𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐃𝐨𝐠𝐚𝐧𝐞. Cgil, Cisl E Uil hanno saputo spiegare che questa non è una battaglia di campanile ma il miglior investimento per l’economia reggiana – proseguono i tre sindacalisti –: 𝐢𝐥 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐭𝐞𝐫𝐫𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢𝐨 𝐯𝐢𝐯𝐞 𝐞 𝐜𝐫𝐞𝐬𝐜𝐞 𝐠𝐫𝐚𝐳𝐢𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐟𝐨𝐫𝐭𝐢 𝐫𝐞𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐦𝐞𝐫𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐥’𝐞𝐬𝐭𝐞𝐫𝐨 𝐞 𝐥’𝐀𝐠𝐞𝐧𝐳𝐢𝐚 𝐞̀ 𝐢𝐥 𝐩𝐥𝐚𝐲𝐦𝐚𝐤𝐞𝐫 𝐝𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐬𝐢𝐬𝐭𝐞𝐦𝐚, come dimostrano i 1️⃣3️⃣1️⃣ milioni di euro di dazi e diritti doganali incamerati dallo Stato nel 2023. Per anni i Governi si sono riempiti la bocca con parole come meritocrazia, produttività, snellimento burocratico. Bene, ora che l’Agenzia delle dogane di Reggio è una delle migliori e più performanti d’Italia 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐮𝐧𝐨 𝐝𝐚 𝐑𝐨𝐦𝐚 𝐯𝐮𝐨𝐥𝐞 𝐚𝐛𝐛𝐚𝐭𝐭𝐞𝐫𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐫𝐞𝐜𝐮𝐩𝐞𝐫𝐚𝐫𝐞 𝐝𝐮𝐞 𝐬𝐩𝐢𝐜𝐜𝐢, 𝐪𝐮𝐚𝐧𝐝𝐨 𝐥𝐚 𝐯𝐨𝐫𝐚𝐠𝐢𝐧𝐞 𝐧𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢 𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐢 𝐥’𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐚𝐩𝐞𝐫𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐛𝐨𝐧𝐮𝐬 𝐥𝐚𝐧𝐜𝐢𝐚𝐭𝐢 𝐚 𝐩𝐢𝐨𝐠𝐠𝐢𝐚.”. 

👌➡️ Leggi tutta la nota qui: 
https://shorturl.at/sgbkO

DOGANE DI REGGIO, ROMA DECIDERÀ ENTRO IL 2025 ...

Più di 2️⃣0️⃣0️⃣0️⃣ lavoratori in corteo per chiedere ciò che è sacrosanto: 𝐢𝐥 𝐫𝐢𝐧𝐧𝐨𝐯𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐨, 𝐮𝐧 𝐚𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐯𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐝𝐢𝐠𝐧𝐢𝐭𝐚̀. 
Oggi a Sassuolo, tra Reggio e Modena, le province dove si produce l’82% del ceramico italiano, è successo quello che non accadeva da 20 anni: uno sciopero clamoroso, con una adesione media del 90% e punte del 100% in diverse importanti aziende del comprensorio ceramico sassolese.
Dopo anni di profitti record per le imprese e di sacrifici pesanti per chi lavora, la risposta è stata netta, chiara e forte: contratto!

Più di 2️⃣0️⃣0️⃣0️⃣ lavoratori in...

Cisl Emilia Centrale

Sito ufficiale

Siamo un sindacato, cioè un’organizzazione che si occupa della protezione dei lavoratori e pensionati. Siamo a disposizione dei cittadini per assisterli non solo nel mondo del lavoro, ma anche nella vita sociale e culturale nel territorio.

Attraverso le nostre strutture di categoria rappresentiamo e difendiamo i lavoratori di tutti i settori produttivi privati e pubblici, i pensionati, i disoccupati, i  lavoratori poveri ed atipici.

Siamo un’organizzazione che fonda le proprie radici nel cattolicesimo democratico e nel riformismo laico e tuteliamo gli interessi di tutte le persone che a noi aderiscono, senza alcuna pregiudiziale politica, religiosa o etnica, in un libero spazio di confronto e di crescita, avendo sempre a cuore la coesione sociale ed il bene comune.

I nostri valori fondamentali sono la centralità della persona, l’autonomia, la contrattazione, la democrazia, la partecipazione e la  solidarietà.

Ispirandoci a essi cerchiamo di fornire risposte concrete e soluzioni efficaci ai problemi dei cittadini che si rivolgono ai nostri delegati, operatori e dirigenti nei luoghi di lavoro e nelle nostre sedi.

Le nostre sedi

Dove siamo

Abbiamo quarantatre sedi sparse nel territorio per poter venire incontro alle esigenze dei cittadini. Trova quella più vicina a te!

Convenzioni

Scarica il libretto con le convenzioni per gli iscritti Cisl Emilia Centrale



CISL Emilia Centrale © Copyright 2014 - 2022

cislemiliacentrale.it
ust.emiliacentrale@cisl.it

Modena

Indirizzo: via Emilia Ovest 101, Modena
Tel: 059 890811 

Reggio Emila

Indirizzo: via Turri 69, Reggio Emilia
Tel: 0522 357411

Cerca nel sito
Convenzioni